Jury Chechi e il metodo calistenico

Jury Chechi non ha mai smesso di allenarsi, nemmeno dopo la fine ufficiale dalla sua carriera agonistica. E nel 2020, in piena pandemia, quando ha diffuso gli incredibili video dei suoi training domestici, ha dimostrato di essere ancora l’indiscusso «Signore degli Anelli».

Jury Chechi è un maestro del metodo calistenico, un allenamento a corpo libero che prevede l’uso del proprio peso corporeo per migliorare forza, coordinazione e resistenza, ispirato a tecniche nate nell’antica Grecia. Il calisthenics può essere praticato da chiunque, in qualsiasi momento, dappertutto, e l’Italia sta imparando a conoscerlo anche grazie alla Jury Chechi Academy.

Jury Chechi e il metodo calistenico

Il suo libro “Codice Jury” non propone solo un metodo di allenamento. E’ un viaggio di riscoperta del pieno benessere fisico, che passa per l’alimentazione, la respirazione e l’unità tra corpo e mente. Jury condivide quel che ha imparato nelle sue due vite, quella da ginnasta professionista e quella da ex campione che non ha mai smesso di rispettare e amare il proprio corpo. Anche se ora l’obiettivo non è più vincere un’Olimpiade, ma solamente stare bene. Nel farlo ripercorre la sua carriera e, con onestà, ammette le difficoltà e gli ostacoli che lui per primo ha dovuto affrontare e affronta ogni giorno. E condivide con il lettore il suo mantra: «La felicità del corpo, a volte, è più intensa di quella dell’anima».Codice Jury

JURY CHECHI (Prato, 1969), atleta e campione olimpico, è stato il primo ginnasta nella storia a essersi aggiudicato per cinque volte di seguito (1993-97) il titolo di campione mondiale degli anelli, una specialità in cui ha vinto anche un oro ai giochi olimpici di Atlanta nel 1996 e un bronzo a quelli di Atene nel 2004. A questi partecipò a 34 anni, dopo il grave infortunio al tendine che lo obbligò a saltare le Olimpiadi del 2000 a Sidney.

Dopo il ritiro dalle competizioni il «Signore degli Anelli», come è stato soprannominato, ha continuato a occuparsi di sport. E partecipa spesso a programmi tv, anche in veste di opinionista sportivo. Dal 2018 con la Jury Chechi Academy si dedica al calisthenics. Durante il lockdown del 2020 i video dei suoi allenamenti nel salotto di casa sono diventati virali, totalizzando tre milioni di visualizzazioni.

Print Friendly, PDF & Email