Libri / “La Resistenza delle donne” di Benedetta Tobagi, percorso storico attraverso tante testimonianze

0
98
La Resistenza delle donne

“La Resistenza delle Donne” di Benedetta Tobagi è un percorso storico attraverso tante testimonianze. Il contributo delle donne è stato prezioso e fondamentale per la lotta di liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo.
Donne che cucivano abiti borghesi ai prigionieri del regime fuggitivi; che sfamavano i combattenti; che aiutavano a nascondere i partigiani e gli oppressi dal regime. Donne che trasportavano alimenti, munizioni o informazioni; che utilizzavano qualsiasi mezzo utile per resistere ed opporsi al fascismo.

Le “oppresse tra gli oppressi” attraverso moti spontanei, scioperi, scelsero di combattere al fianco dei combattenti della libertà.
Scelsero perché non furono obbligate a prendere parte ad uno schieramento come accadde agli uomini. Gli uomini si trovarono a scegliere se far parte degli oppressori o degli oppressi. Le donne avrebbero potuto rimanere in casa, tra i fornelli, come era comune a quei tempi; invece lottarono  per la pace, scegliendo volontariamente di combattere un sistema repressivo violento.

A volte era per senso innato di protezione, a volte erano i ricordi ed il dolore per la perdita di qualche caro. O erano i valori antifascisti tramandati in famiglia. A volte ad accomunarle nella scelta era il senso di disprezzo verso tutte le ingiustizie e soprusi. Tante erano le motivazioni  per lottare contro le angherie dei fascisti! La resistenza delle donne

La Resistenza è per le donne liberazione da un regime politico opprimente e riscatto da una società maschilista

La Resistenza rappresenta per le donne molto più della sola liberazione da un regime opprimente. E’ un periodo di riscatto dagli stereotipi, dai pregiudizi, dall’oppressione patriarcale che rinchiude le donne  in casa.
Rappresenta la possibilità di apprendere, studiare, fare cose che prima per le donne erano inimmaginabili. Rappresenta anche la libertà di poter andare in giro con i pantaloni, come i maschi!
Anche contro tutti i pregiudizi, propri della società fascista e maschilista, in cui la donna era vista solo nei ruoli di moglie e madre, le donne devono far fronte durante la Resistenza ed unirsi alla lotta per la libertà, pregiudizi presenti anche tra i compagni.

Sono convinta che le donne abbiano ricoperto un ruolo davvero fondamentale nella Resistenza pagandone un grande prezzo. Molte di loro considerate anche donne “facili”, o “spregiudicate” senza una morale.
Le donne hanno ricoperto una moltitudine di ruoli secondo la propria indole, capacità ed inclinazione: sono tante le staffette, infermiere, sarte, cuoche e combattenti in azione.

Per le partigiane non è facile affrontare il periodo di  guerra né il dopoguerra. Oltre ai lutti, dolori, torture, tensioni, paure, devono fare i conti con giudizi e pregiudizi bigotti.  Figli di un patriarcato radicato nella società che tende a nascondere, cancellare o anche solo ridurre l’importanza della presenza femminile.

Benedetta Tobagi, classe ‘77, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica, riesce a raccontare un po’ della nostra storia in modo coinvolgente con l’augurio che il ricordo dell’impegno politico di tutte e tutti, possa rimane sempre forte in tutti noi.

Grazia Pagano

Print Friendly, PDF & Email