Libri / Presentato alla Feltrinelli di Catania “Vento nell’anima”, seconda opera di Maria Pia Basso

0
35

Nell’accogliente cornice della libreria Feltrinelli di Catania ha avuto luogo la presentazione del libro della scrittrice dottoressa Maria Pia Basso. Il numeroso pubblico presente in sala è stato accolto dal garbo, dalla gentilezza e dal piacevole sorriso della scrittrice giunta alla sua seconda fatica letteraria. Relatore il dottore Salvo Fichera, stimato professionista che, conoscendo in profondità il pensiero dell’autrice, , ha egregiamente raccontato alla platea il senso e il cuore di “Vento nell’anima”.corretto maria pia basso (512 x 384)
Il titolo non è un caso perché importante nella storia di Arianna, la protagonista del racconto, è una canzone dei Pooh, gruppo musicale storico nel panorama della musica leggera italiana. Il brano dal titolo appunto “Vento nell’anima” fa da colonna sonora alla tenera storia d’amore tra la protagonista e Gustavo, affascinante uomo, fisico nucleare, appena separato e con un figlio adottivo, Giulio, che ha un rapporto molto intenso con Arianna.
Il libro, senza nessuna retorica, conquista fin dalle prime pagine il lettore, con un crescendo che inizialmente delinea i protagonisti in maniera quasi sommessa per poi aumentare sempre più, entrando “nell’anima” di Arianna e degli altri personaggi.
corn-maria Pia Basso pubblico (512 x 384)La scrittrice, narrando la storia della protagonista, porta a riflettere sul senso della vita, dei momenti bui come di quelli sereni, in un susseguirsi di eventi che accomunano ogni essere umano. Tanti i temi importanti affrontati nel racconto, la difficoltà di crescere e il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, i travagli interiori vissuti di fronte ad un lutto che nega la vicinanza fisica con le persone care ma che non interrompe il rapporto d’amore che va ben aldilà della morte. Il rapporto con i genitori, spesso fonte di attrito, o segnato da un distacco quando manca la comunicazione che è sempre alla base di qualsiasi rapporto umano. Anche gli anziani che sono vicini a noi svolgono un ruolo importante, come la tenera figura di Adele, confidente di famiglia, che Arianna scoprirà invece essere la sua vera nonna materna. E che dire della scoperta a volte traumatica di figli che vengono a conoscenza di non essere i figli naturali di coloro che hanno sempre creduto i loro veri genitori. Questo e tanto altro è da scoprire pagina dopo pagina in “Vento nell’anima” che a pochi mesi dalla sua pubblicazione è già un grande successo editoriale come il primo libro della dottoressa Basso “Noi due”.

Gabriella Puleo

Print Friendly, PDF & Email