Milo / Padre Lo Giudice, già parroco, diventa cittadino onorario

A Milo, con  deliberazione del Consiglio comunale, è stata conferita all’ unanimità,  la cittadinanza onoraria e la Benemerenza Civica  a Padre Gaetano Lo Giudice,  parroco emerito delle comunità di Milo e Fornazzo.
La cerimonia si è svolta  nella sala Centro Servizi  “ Salvatore Arcidiacono” nel giorno del suo ottantesimo compleanno, quale riconoscimento  e   gratitudine  per il  prezioso contributo pastorale e  spirituale dato alla  Comunità milese. Erano presenti autorità civili e religiose.

Padre Lo Giudice parroco per 48 anni

Interessante la motivazione letta dal presidente del Consiglio ing. Antonio Arcidiacono che ha ricordato la data del 18 giugno 1972, quando a Milo  fu assegnato  il nuovo parroco  rimasto  poi alla guida della parrocchia per 48 anni.
Arcidiacono ha sottolineato ancora l’ impegno  di  Padre Lo Giudice  negli anni di permanenza a  Milo. Ne ha decantato  il  servizio sacerdotale, l’ affezione  e l’ interessamento dimostrati verso tutta la comunità  milese  specie nell’ attenzione rivolta  ai giovani.  Li ha guidati nel cammino della vita e ha  ben  saputo  trasmettere il rispetto delle regole. Ha visitato e sostenuto  gli anziani con amorevole carità cristiana.

Le lodi del sindaco Cosentino

Molto apprezzato è stato anche l’ intervento del sindaco  Alfio Cosentino  che  ha parlato della personalità forte e determinata del sacerdote  Lo Giudice, e del suo impegno per il bene della Parrocchia Sant’ Andrea Apostolo di Milo.

padre Di Mauro e padre Lo Giudice
L’attuale parroco di Milo, don Di Mauro e padre Lo Giudice

Ha evidenziato come non siano  mai mancati il confronto e la collaborazione con l’  Amministrazione comunale, specie in  periodi di  calamità naturali quali  eventi sismici  e minacce di colate laviche. E ha dimostrato sempre  una straordinaria capacità di sintesi  tra i valori civici e quelli religiosi.
Bisogna  considerare il riconoscimento della  Cittadinanza  un onore cittadino – ha concluso il sindaco – che  lega il nome del sacerdote  al  paese di Milo per sempre.  Il vice sindaco Concetta Cantarella ha consegnato una pergamena leggendone la  motivazione.

Padre Lo Giudice ha segnato la storia di Milo

Padre Lo Giudice, con  la sua presenza e il suo  operato,  ha segnato la storia di un’ epoca milese.  Ordinato sacerdote  il 6 giugno 1972, è stato  nominato  parroco della  parrocchia  Sant’ Andrea in Milo.  Il 18 giugno ha celebrato  la  prima messa impartendo  la prima  comunione a 22 bambini, e programmando il suo impegno pastorale per la Parrocchia. padre Lo Giudice e altri sacerdoti
L’ attuale  arciprete parroco don Sebastiano Di Mauro  riferisce  che il  conferimento della cittadinanza onoraria e della  benemerenza civica da parte  dell’ Amministrazione comunale è condivisa da tutta la comunità  parrocchiale.  E vuole sottolineare il valore straordinario e l’ impegno profuso per 48 anni dal  parroco emerito.  Così  festeggiare il compleanno di  Don Gaetano Lo  Giudice diventa  una festa della collettività.

Dopo  la  cerimonia di conferimento di cittadinanza è stato  lo stesso padre Lo Giudice a prendere la parola  visibilmente emozionato.  Avere ricevuto il riconoscimento onorario – ha detto-  lo ha fatto  sentire  ancor  più  cittadino  eletto di Milo. E qui ha cercato di dare tutto se stesso amando la  comunità milese con tutto il cuore. Nel contempo ha voluto ricordare  episodi del suo sacerdozio,  quando gli anni giovanili gli consentivano di  fronteggiare innumerevoli quantità di lavoro e l’ organizzazione di attività pastorali. La celebrazione della Santa Messa ha concluso la cerimonia.

Anna Fichera

 

Print Friendly, PDF & Email