“Na rutta” / Ad Acireale il Presepe settecentesco

Una nota della Diocesi comunica che il Presepe Settecentesco “na rutta” di Acireale, guidato da mons. Giovanni Mammino, direttore del Museo Diocesano, è quindi pronto per dare inizio alla programmazione natalizia. All’interno della chiesa di Santa Maria della Neve, in Acireale, i trentaquattro personaggi del presepe a grandezza naturale, tutti con volti in cera e mani in legno, aspettano quindi i visitatori “na rutta”, una grotta di scorrimento lavico creatasi da un’antica eruzione dell’Etna.

na rutta” / il presepe settecentesco di Acireale

Tra i vari appuntamenti, alcuni vedranno la partecipazione del vescovo mons. Antonino Raspanti. L’1 dicembre per il concerto di Francesco Buzzurro e l’8 dicembre per l’evento sacro-culturale “Dante nelle chiese di Acireale”. Ma anche il 12 dicembre per il pio esercizio del tempo liturgico Avvento-Natale. Quest’ultimo nato da un’idea dello stesso vescovo e concretizzatasi grazie a don Roberto Strano, preposto parroco della Basilica San Filippo d’Agira in Aci San Filippo.
Dal 1 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 il presepe si potrà visitare dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Sarà però necessario il previo pagamento di un ticket di 2 Euro a persona (1.50 Euro per i gruppi ed 1 Euro per i bambini).
Per informazioni e prenotazioni scrivere a presepeacireale@gmail.com oppure telefonare a 3296154135 o 3358434776.
www.diocesiacireale.it

Print Friendly, PDF & Email