Natale / Presentato “Stupor Mundi” , Acireale si rialza e va avanti

Presentato ieri mattina, al Palazzo del Turismo, il programma natalizio firmato per la prima volta da Roberto Barbagallo. Oltre al sindaco Barbagallo, sono intervenuti gli assessori comunali, i rappresentanti di Confcommercio e Confesercenti e i responsabili dei due centri commerciali naturali cittadini che hanno accettato la distribuzione, tra i commercianti, di alberi natalizi già addobbati.

Roberto Barbagallo presenta "Stupor Mundi"
Roberto Barbagallo presenta “Stupor Mundi”

“Stupor mundi” è intitolato il programma che vede come prima tappa piazza Duomo , in cui lunedì 8 dicembre ci sarà il mercatino di prodotti biologici, e si concluderà il 6 gennaio in occasione dell’Epifania. Spettacoli ed eventi organizzati per grandi e piccini, in cui il divertimento si mescola con la solidarietà, in tal senso è stata organizzata anche una cena multietnica il 5 gennaio con gli anziani acesi e i piccoli immigrati ospitati nell’istituto San Camillo, insieme ai rappresentanti dei gruppi scout e ad i ragazzi dell’Istituto penale minorile acese. Ulteriori iniziative vedono spettacoli ed attività ludiche per i bambini e i piccoli della comunità dei minori nell’istituto Santonoceto con la collaborazione dell’Ipab (Istituto Pubblico di Assistenza e Beneficenza), e il Food Sharing presentato alla stampa da Adele Chiara D’Anna, in collaborazione con l’associazione Masha Poa. Il progetto del Food Sharing prevede la raccolta di ticket da parte dei commercianti, dei buoni pasto che verranno consegnati alle parrocchie, le quali daranno alle famiglie bisognose questi ticket usufruibili nei negozi di alimentari contrassegnati dal timbro in un determinato orario, così da far consumare il cibo in eccesso che altrimenti verrebbe gettato dai commercianti.

La novità di quest’anno sarà l’installazione di una pista di pattinaggio su ghiaccio presso il Duomo e dei bus natalizi offerti dalla C&G che, dice il sindaco, “vorrebbe investire sul nostro territorio”. Quest’anno riempiranno l’aria cittadina tre concerti, uno nella Cattedrale, un altro nella Basilica di San Sebastiano ed un altro ancora all’una di notte all’uscita della Messa del 24 dicembre. Un “colpo di scena” sarà la riapertura, dopo sessant’anni, del teatro Bellini con una mostra sul passato, inoltre il primo cittadino ringrazia le associazioni e le scuole che hanno collaborato alla progettazione di un Natale spensierato e solidale dopo lo stato di calamità che spera “venga riconosciuto”, perché si sono volute “spendere le energie per dare un segnale positivo, nonostante le ristrettezze economiche, di un’Acireale che si rialza e va avanti!”.

Ileana Bella

Print Friendly, PDF & Email