Raiuno / Per “Viaggio nella Chiesa di Francesco”, Speciale “Mediterraneo di pace” l’1 marzo

“L’immagine più bella dell’incontro di Bari che mi porto nel cuore è quella di un fratello, un vescovo francescano che veniva dalla Siria che ci ha mostrato un video. Bambini nudi, in mezzo alla neve, senza pane. Vivono in condizioni terribili. Ci ha detto: “noi come Chiesa qui ci siamo”. Quel sentir dire con forza “Noi ci siamo”, credetemi, ci ha incoraggiato ad affrontare le nostre battaglie con più decisione, più forza e anche con più rispetto nei loro confronti”.

Il card. Gualtiero Bassetti

Così il cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, intervistato da Rai Vaticano, per lo Speciale “Mediterraneo di Pace”, in onda su Raiuno, domenica 1 marzo, ore 00,30, per il programma “Viaggio nella Chiesa di Francesco”.
Dalle parole di Papa Francesco al summit dei Vescovi Cattolici sul Mediterraneo, con le indicazioni operative per il futuro, “l’appuntamento avrà cadenza biennale – anticipa Bassetti – e seguiranno da subito incontri ed aiuti con le Chiese d’Oriente”; dalle testimonianze dal Libano degli esponenti delle Chiese cristiane agli studi teologici, con i Gesuiti a Napoli; dal bilancio dei Corridoi umanitari con il Presidente della Comunità di S. Egidio Marco Impagliazzo alla Campagna d’informazione che, gli Scalabriniani, attueranno nelle scuole sui viaggi dei migranti, utilizzando anche la realtà virtuale, alla mostra sulle radici del Mediterraneo, in corso, al Museo Archeologico di Napoli. Sono i servizi che propone lo Speciale di Rai Vaticano.
Si parte da Lampedusa, primo viaggio apostolico di Papa Francesco, 8 luglio del 2013, per rileggere il Magistero itinerante del Papa in questi sette anni di Pontificato. “Il Mediterrano – ha detto a Bari – è il mare del meticciato, sempre aperto all’incontro e al dialogo…ricostruire i legami che sono stati interrotti, rialzare le città che sono state distrutte dalla violenza, far fiorire un giardino laddove ci sono terreni riarsi, infondere speranza a chi l’ha perduta, esortare chi è chiuso in se stesso a non temere il fratello, guardare questo già divenuto cimitero come un posto di futura resurrezione di tutta l’area”.
Poi riflettori sull’assise di Bari, sessant’anni dopo i “Colloqui mediterranei” che Giorgio La Pira propose ad istituzioni e politica sul Mediterraneo. Il bilancio di Bari è tracciato, in una intervista, dal cardinale Gualtiero Bassetti. Nello Speciale, parla, anche l’Arcivescovo di Bari mons. Francesco Cacucci.
Dal Libano gli esponenti delle Chiese cristiani sostengono che “il dialogo tra Occidente ed Oriente è doveroso ed è possibile”.
In questo contesto, Rai Vaticano, anticipa l’iniziativa della Fondazione Centro Studi Emigrazione degli Scalabriniani di Roma con la Campagna nazionale “Ponte di dialoghi” che sarà dedicata alle scuole. Utilizzando la realtà virtuale e visori tridimensionali – ci mostrerà Rai Vaticano nello Speciale – si potrà vivere, in prima persona, il viaggio di chi lascia la propria terra per sfuggire alla povertà, alla fame, alla guerra e rischia di essere messo in schiavitù.
Ed ancora, nello Speciale, il bilancio dei Corridoi umanitari. 2500 persone accolte finora in Italia. “Una via a costo zero per lo Stato” – dice Marco Impagliazzo Presidente della Comunità di S. Egidio – il criterio di selezione è quello della vulnerabilità. Il 90 per cento degli arrivi è di nuclei familiari, quasi il 40 per cento di minori. Arrivano dal Libano e dall’Etiopia. Vorremmo operare anche in Libia. Il modello italiano è stato adottato in Francia e Belgio e prossimamente in Germania. Vogliamo allargare il concetto di corridoi umanitari a tutti i paesi europei”.
Nello Speciale, tra l’altro, un breve viaggio nella Cittadella del sapere teologico, sulla collina di Posillipo a Napoli, dove i Gesuiti (che hanno già ospitato Papa Francesco), elaborano una “Teologia del Mediterraneo” e, sempre, a Napoli, la mostra in corso al Museo Archeologico Nazionale sulle meraviglie sommerse del Mediterraneo. Un viaggio nelle radici di civiltà e popoli. “Il Mediterraneo respira ed è figlio di tutte queste civiltà – spiega il Direttore del MANN Paolo Giulierini – una mostra del genere può costituire un importante momento di riflessione. Il museo è un’occasione imperdibile per non commettere più gli errori che sono stati fatti nel passato”.
“Viaggio nella Chiesa di Francesco” un programma di Massimo Milone e Nicola Vicenti. Con Elisabetta Castana, Paola Coali, Stefano Girotti, Martha Michelini, Costanza Miriano, le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari. Regia di Nicola Vicenti.

Print Friendly, PDF & Email