Riposto / Ritorna la festa esterna di santa Lucia dopo due anni di sospensione forzata

Tornerà a celebrarsi a Riposto  la festa esterna di Santa Lucia, uno degli eventi religiosi più attesi nella cittadina marinara. L’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 ha costretto a due anni di sospensione forzata. Sospensione che ha addolorato certamente i devoti, ma non ha attenuato la profonda devozione dei ripostesi  per la Vergine siracusana.

Santa Lucia nacque a Siracusa sul finire del III secolo, secondo la tradizione da una nobile e ricca famiglia. Il nome della madre era Eutichia. Il padre, morto quando Lucia aveva cinque anni, probabilmente si chiamava Lucio, data la norma romana di porre alla figlia il nome del padre. Il nome Lucia, che significa luce, è tipicamente cristiano, quindi cristiana era forse anche la famiglia.

Santa Lucia fu martirizzata il 13 dicembre 304 durante la persecuzione di Diocleziano. La storia del martirio ci è pervenuta in duplice versione dagli atti latini e dagli atti greci (o codice Papadopulo). Gli atti latini raccontano che la santa fu trafitta alla gola; secondo gli atti greci, invece, decapitata.
Eletta dalla Chiesa cattolica protettrice degli occhi, invocata dal popolo per la salvaguardia
della propria vista e per curare qualsiasi patologia oftalmica.Riposto,festa santa Lucia

A Riposto, triduo e festa esterna per santa Lucia

In questo tempo particolare la fede dei santi è il faro che indica la via e che vale la pena credere. E’ importante vivere questa festa con la spiritualità e lo zelo dei primi cristiani come  ai tempi della martire Lucia, inseguiti e spiati come malfattori e costretti a cercare luoghi appartati e nascosti per pregare liberamente.

Martedì 13 dicembre, giorno della festa liturgica, la celebrazione delle 9.30 sarà officiata  dal vicario parrocchiale padre Billy Remondiere Mboda. Nel pomeriggio prima della messa vespertina delle ore 18, è prevista la processione del simulacro della Vergine sul fercolo per le vie del centro. E al rientro in chiesa Madre, sul sagrato, i tradizionali e popolari fuochi d’artificio.

Alle ore 18,la messa sarà presieduta per la prima volta  dal nuovo parroco della Basilica San Pietro, don Marco Catalano .
Il programma prevede anche un triduo di preparazione  dal sabato 10 a lunedì 12 dicembre alle ore 17.15 con il Santo Rosario e Coroncina in onore di Santa Lucia e poi la santa Messa alle ore 18.

Nino Di Mauro

Print Friendly, PDF & Email