Santa Venerina / La comunità cittadina è in festa per gli 80 anni di autonomia comunale. Il sindaco Greco: “Occasione per riscoprire senso di orgoglio”

Sono in corso a Santa Venerina le celebrazioni in occasione degli 80 anni di autonomia comunale,municipio raggiunta formalmente nel 1934 ma entrata in pieno vigore nel 1936. Questa mattina alcune associazioni e alcuni giovani volenterosi hanno dato il via alla manifestazione “80arte” in piazza Regina Elena. Esposizioni di mostre, street art, decorazioni, laboratori artistici e visite guidate nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù: una giornata all’insegna del bello che c’è nel paese e che merita sempre d’essere scoperto. Il comune di santa Venerina nasce dai territori dei comuni limitrofi di Acireale, Giarre e Zafferana Etnea e per ricordare questo evento il sindaco e l’amministrazione comunale, con il supporto di un comitato organizzatore composto da studiosi e appassionati di storia locale, ha predisposto un cartellone con diverse iniziative.

“L’80° anniversario dell’autonomia del Comune  – ha affermato il sindaco Salvatore Greco a margine della conferenza stampa di presentazione tenutesi ieri – è un avvenimento emozionante che meritava di essere ricordato anche se in maniera sobria e  senza grandi fasti. Un’occasione attraverso la quale il paese può riscoprire un sentimento di orgoglio verso se stesso senza dimenticare però che il Comune di Santa Venerina deriva dalla somma delle porzioni di terreno ceduti da altri Comuni: Acireale, Giarre e Zafferana Etnea”.

“Il calendario delle manifestazioni – ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo Maria Assunta Vecchioè molto vario, prevede eventi dedicati ai giovani e pone particolare attenzione alla cultura con la pubblicazione di due libri tra cui una raccolta di racconti di Andrea Rapisarda ambientati a Santa Venerina e la presentazione di quattro documentari inediti  sulle distillerie storiche presenti a Santa Venerina realizzati grazie all’Assessorato Regionale ai Beni Culturali. Il passato potrà essere ripercorso attraverso la mostra fotografica e di cartoline d’epoca dei collezionisti Alfio Marino, Salvatore Sciacca e Sebastiano Lanza che sarà visitabile dal 20 maggio al 26 giugno prossimi”.

Tra gli eventi in programma da segnalare anche la stampa e la presentazione di tre importanti volumi di cui uno che raccoglie i racconti dello scrittore e giornalista Andrea Rapisarda ambientati nel paese di Santa Venerina tra la prima e la seconda guerra mondiale e la presentazione di nuovi inediti filmati dedicati a Santa Venerina.  Ampio spazio per i ricordi con la mostra “80 ma non li Di…Mostra”, inaugurata ieri sera nel salone Catanzaro di via Trieste, che raccoglie rare cartoline ed immagini d’epoca di collezionisti locali. Nella giornata conclusiva del 23 giugno si svolgerà un corteo con la sfilata per la via Vittorio Emanuele dei sindaci e dei gonfaloni dei Comuni di Santa Venerina, Acireale, Giarre e Zafferana Etnea,  dalla cui cessione di porzioni del territorio  è nato il Comune di Santa Venerina,  seguito dal concerto di una prestigiosa orchestra.

Seguiranno aggiornamenti.

 

Print Friendly, PDF & Email