Scuola / Geonight e la transizione ecologica

Presso l’istituto “Fermi Eredia” di Catania, è stata presentata Geonight, la notte internazionale della geografia 2021, ispirata alla transizione ecologica. Hanno partecipato i rappresentanti delle iniziative, organizzate dalla sezione AIIG (Associazione italiana insegnanti di geografia) Sicilia sud orientale, presieduta dal prof. Antonio Danese. Che a sua volta fa parte della sezione regionale di Sicilia promotrice dell’evento. Il prof. Danese ha evidenziato tutto l’impegno del direttivo regionale, coordinato dal presidente prof. Claudio Gambino.

Geonight e la transizione ecologica

Lo slogan di quest’anno è stato “Buone pratiche scolastiche per la transizione ecologica”.
I progetti sono stati immaginati  dall’intero direttivo provinciale che unisce le competenze di tanti docenti dei vari ordini di scuola che si sono impegnati.
Ha coordinato questo gruppo il prof. Antonio Danese, presidente di AIIG Sicilia sud orientale. Hanno partecipato con il direttivo il dirigente scolastico Felice Arona e professori Giovanni Agosta, Venera Coco, Massimo Costanzo Sabrina Malizia, Dora Marchese e Jiulien Lemarchand, Daniela Turrisi, Francesca Privitera, Tania Pulvirenti. Grazie anche al loro impegno, insieme si è potuto realizzare la notte della geografia 2021 nonostante il perdurare della pandemia.

Geonight si ricollega al nuovo Ministero della Transizione ecologica

Il tema scelto si ricollega alla nuova costituzione del Ministero della Transizione ecologica. Il professor Roberto Cingolani, neo ministro, intende coinvolgere tutte le amministrazioni pubbliche per arrivare a una politica del cambiamento culturale globale nei confronti dell’ambiente. Il ministro considera infatti la geografia scienza trasversale. Da questa caratteristica emerge quindi lo spirito sinergico che ha coinvolto le scuole di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado.

Antonio danese
Il prof. Antonio Danese, presidente di AIIG Sicilia sud orientale, ha coordinato i lavori

Hanno partecipato dunque l’istituto comprensivo statale “Falcone” di Aci Castello, la rete comunale degli asili nido Messina, l’istituto tecnico statale Branchina di Adrano.
Ancora, il liceo statale “Turrisi Colonna” di Catania, l’istituto tecnico industriale “Archimede” di Catania, gli istituti comprensivi statali “San Giovanni Bosco”  e “Rita Levi Montalcini” di Giarre. E per finire, l’istituto comprensivo statale “De Roberto” di Catania, l’istituto tecnico superiore statale “De Felice Giuffrida Olivetti” di Catania. Ha partecipato anche l’istituto d’istruzione superiore statale “Fermi Eredia” di Catania, che ha ospitato la presentazione.

Nuovi percorsi per un futuro ecosostenibile

I progetti sono finalizzati a immaginare nuovi percorsi per un futuro ecosostenibile.
Ogni gruppo di classi ha prodotto infine un mini video che attesta il lavoro pedagogico didattico svolto. L’ “Archimede”- Catania “La bellezza del creato”, il “San Giovanni Bosco”- Giarre “Buone pratiche scolastiche per la transizione ecologica”, adotta un albero o una pianta. Il “De Roberto”- Catania, “Lampedusa – Un mare libero l’isola dell’accoglienza”; il “Verga Falcone”- Aci Castello, “Buone pratiche scolastiche per la transizione”. I video sono tutti di pochissimi minuti, ma è evidente il grande lavoro di preparazione e di realizzazione fatto da docenti e alunni. Tutte le iniziative regionali possono essere visionate sul canale you tube di Aiig Sicilia.

Mariella Di Mauro

Print Friendly, PDF & Email