Scuola / Innovazione didattica con il progetto “Lip Dub”

0
469
partecipanti al progetto Lip Dub

Oggi si chiede alla scuola di migliorare la propria offerta formativa innovando la didattica, superare schemi tradizionali con attività accattivanti, dinamiche, sempre più inclusive.
Una vera sfida per i docenti che, nel quotidiano, devono sempre tenere desta l’attenzione degli allievi. E proporre un prodotto educativo che sappia conciliare tradizione e innovazione. In risposta alle più recenti formule pedagogiche e alla continua ricerca del nuovo da parte dei discenti sempre più bombardati dai media, con l’uso di devices che soddisfano la loro curiosità. Ma, allo stesso tempo, li isolano dai coetanei riducendo drasticamente e drammaticamente i loro rapporti personali.
Il lessico scolastico si è arricchito di termini come empatia, educazione emotiva, soft skills, intelligenze multiple, competenze chiave, problem solving. E ancora, competenze digitali, spirito di iniziativa e imprenditorialità che propongono nuovi stili organizzativi e gestionali.

Le sfide hanno trovato risposta in un prodotto innovativo. Un progetto che tiene conto di tutte le componenti umane e, trasversalmente, di tutte le competenze acquisibili nel primo ciclo di istruzione. Contribuendo alla formazione di un ambiente scolastico inclusivo e interdisciplinare avendo come finalità il benessere dell’alunno.

progetto Lip Dub, docenti
Un momento della giornata conclusiva

Lip Dub progetto di innovazione didattica

Sicilia in Lip Dub è il progetto promosso dall’ Ufficio Scolastico Regionale -Sicilia con a capo il Circolo didattico “V. Landolina” di Misilmeri (PA) che ha fornito il Know How nella persona del docente Paolo Inguglia, esperto in Educazione alla Teatralità e Innovazione Digitale, e delle insegnanti referenti del progetto Gabriella Lombardo, Alessia Florenzini, Maria Cannizzaro, componenti lo staff. L’invito è stato rivolto alle scuole delle province siciliane secondo modalità dettate dallo stesso Ufficio Scolastico. Lo scopo, quello di creare una rete apposita predisponendo un percorso di formazione, con incontri in presenza e online. Per sviluppare conoscenze di base per produrre un breve, coinvolgente video musicale che comprenda sia tutto il personale scolastico, gli alunni e i genitori.

Il Lip Dub, letteralmente doppiaggio labiale, è una forma di comunicazione, di espressione artistica che si basa sulla combinazione di elementi di video-ripresa quale il piano sequenza, musicali, cioè una base che funge da colonna sonora, il play back, la danza e la recita sincronizzata allo scopo di realizzare un breve video musicale senza soluzione di continuità, che richiede l’apporto corale per la sincronizzazione tra audio e l’azione dei partecipanti. Non è previsto l’uso di costosi strumenti di ripresa solo un telefonino e una applicazione dedicata.

Il Lip Dub, grazie alla sua particolare organizzazione, è un eccellente strumento per l’inclusione e la soddisfazione dei dettati di Cittadinanza Attiva. Perché permette la partecipazione anche a soggetti fragili e con disabilità secondo le loro possibilità.

Venti scuole hanno aderito al progetto

Dagli interventi dei vari staff appartenenti alle venti scuole che hanno aderito al progetto è emersa la difficoltà iniziale dovuta all’incredulità e alla paura del nuovo. Paura che, però , non ha impedito nel breve tempo a disposizione di creare dei lavori originali che rispecchiano l’indirizzo e la “personalità” della scuola produttrice.

I venti Lip Dub prodotti sono stati ufficialmente pubblicati giorno 22 giugno durante la consegna dei Certificati di Eccellenza presso il Saracen Sands Hotel, Isola delle Femmine (PA).
Tra le scuole della Provincia di Catania aderenti al progetto l’IC “ Francesco Guglielmino” di Acicatena che sarà presente alla edizione 2025 di Fiera Didacta a Bari.

 

Angela Pirronello

Print Friendly, PDF & Email