Scuola / L’ Archimede di Acireale con i “Torrentoni” terzo nella graduatoria regionale del percorso Asoc

Al termine del percorso annuale ASOC, A Scuola di OpenCoesione, che ha coinvolto 116 team distribuiti sul territorio nazionale, il team del Liceo Scientifico Statale Archimede di Acireale, presieduto dal prof. Riccardo Biasco, denominato “I Torrentoni” e composto da 12 studenti della IV D Scientifico e da 12 studenti della IV A Scientifico, coordinati dalla tutor Marinella Venera Sciuto, docente di filosofia e storia del Liceo, si è classificato in terza posizione nella graduatoria regionale dei 15 team che hanno gareggiato nella realizzazione della migliore ricerca di monitoraggio civico, totalizzando un punteggio di 39, 17.
Il piazzamento  è stato ottenuto dopo l’espletamento delle fasi del progetto iniziato a novembre e conclusosi il 22 maggio attraversando, con spirito di sacrificio e senso civico, la difficile fase del lockdown causato dall’ emergenza pandemica a partire dal 5 marzo.
Gli step valutati dalla commissione sono stati:
progettare la ricerca, visualizzare i dati, monitorare il progetto, raccontare la ricerca, grafica e creatività.
La commissione è stata composta da membri del Nucleo di Valutazione e Analisi della Programmazione – Dipartimento Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, da referenti del MIUR e della rappresentanza in Italia della Commissione Europea e da rappresentanti del Team di progetto Opencoesione/Asoc.
Il progetto scelto dal Team ha preso in esame l’analisi degli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico nel Torrente Lavinaio Platani, consultando il portale di “Opencoesione”
https://opencoesione.gov.it/it/progetti/1si14581/ .
Per condurre la ricerca, il team si è avvalso della consulenza di esperti nel settore idrogeologico. precisamente il prof. Giuseppe Rossi, emerito di ingegneria idraulica presso l’Università di Catania, il prof. ing. Sebastiano Arcidiacono, socio della AM Engineering S. r.l. di Acireale, il prof. Giuseppe Patti, geologo, docente di Scienze del Liceo Scientifico Archimede,  Antonina Panebianco, dipendente del comune di Acireale e membro della Protezione Civile nonché l’ing. Giuseppe Torrisi, R. U. P. del Progetto.
In conclusione, il progetto ha permesso di promuovere le competenze trasversali in materia di cittadinanza, ossia la capacità di agire da cittadini responsabili e di partecipare pienamente alla vita civica e sociale, in base alla comprensione delle strutture e dei concetti sociali, economici, giuridici e politici oltre che dell’evoluzione a livello globale e della sostenibilità.
Esso ha favorito lo sviluppo delle competenze digitali intese non solo come conoscenza e uso delle teconologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) ma anche la capacità di rintracciare le informazioni e di valutare la veridicità delle fonti per farne un uso consapevole ed etico. Da segnalare la promozione delle competenze in materia di statistica.
Al termine del percorso, realizzato nella formula del PCTO, Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, per un totale di 50 ore di attività, riconosciute con apposito attestato di completamento del percorso ASOC, rilasciato dal MIUR agli studenti, occorre ringraziare i partner istituzionali del progetto, per aver accompagnato la ricerca di monitoraggio del team con costanza e tenacia oltre che competenza e professionalità e precisamente, la dott.ssa Marta Ferrantelli, referente del Centro Europe Direct di Trapani, il referente ISTAT Sicilia, dott. Roberto Foderà, gli “Amici di Asoc”, Fondazione Città del Fanciullo, presieduta da mons. Antonino Raspanti, vescovo della Diocesi di Acireale.