Sisma di Santo Stefano – 28 / A Lavinaio una tensostruttura per il Comitato terremotati

E’ stata inaugurata sabato 20 aprile nella frazione di Lavinaio, alla presenza della Giunta e dei Consiglieri comunali di Aci Sant’Antonio, una tensostruttura che ospiterà il ‘Comitato Sisma Santo Stefano Aci Sant’Antonio’, composto al momento da circa ottanta persone.

La tensostruttura con Monica Ferraro – a destra – accanto al sindaco Santo Caruso

Il luogo scelto, simbolico – si legge in una nota del Comune – è quello di piazza G. Carducci, conosciuta come ‘Tre piazzette’: qui nei giorni della piena emergenza il personale della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco ha offerto il primo supporto e organizzato gli aiuti.
“Abbiamo scelto quest’area per sottolineare che le ferite sono ancora aperte – ha dichiarato Monica Ferraro, portavoce del Comitato – Anche se  è stato pubblicato il Decreto sul sisma, il periodo di emergenza non è affatto terminato: finirà quando la vita dei terremotati tornerà quella di prima, quando rientreranno nelle case. Questa tenda vuole lasciare aperto il ricordo del 26 dicembre, e al tempo stesso vuole   offrire il supporto necessario: si farà accoglienza, si offriranno informazioni per la ricostruzione, ci sarà la documentazione ufficiale, ci sarà la modulistica e tutto quello inerente lo stato di emergenza.
Piuttosto che informarsi sulle chat o sui social, quindi, le persone potranno venire qui ed avere certezza di informazioni e di aiuto”.

Il taglio del nastro

La tenda sarà aperta al pubblico il lunedì e il venerdì dalle 17.30 alle 19, e fornirà aiuti anche nella compilazione della documentazione per le richieste inerenti contributi e quanto necessario per superare la fase di emergenza.
“Si tratta sicuramente di un supporto importante per l’Ente – ha dichiarato il sindaco di Aci Sant’Antonio, Santo Caruso – L’attività della tenda si affiancherà, per quello che può, a quella degli Uffici comunali, offrendo un aiuto non indifferente ai terremotati. Ho sottolineato come, purtroppo, nel Decreto di recente pubblicazione non  si fa cenno a questo tipo di supporto, cioè all’implementazione del personale deputato alla gestione dell’emergenza sisma, nonostante in questi mesi si sia parlato più di una volta di questa problematica. La presenza del Comitato, chiaramente, è di grande importanza, e avere un supporto logistico di questo tipo rappresenta un’ottima notizia per tutti”.

Print Friendly, PDF & Email