Speciale CSVE- 4 / La Misericordia di Fiumefreddo da 15 anni in campo: “Siamo dove c’è bisogno”

La Misericordia di Fiumefreddo, associazione di volontariato fondata nel 1999, nell’anno in corso ha raggiunto il suo quindicesimo anniversario di attività nel campo sociale, sanitario, informativo, formativo e all’occorrenza, se scatta l’evento di calamità, anche servizio di Protezione civile.

Il gruppo Misericordia di Fiumefreddo al meeting di Modena

Il gruppo Misericordia di Fiumefreddo al meeting di Modena

Alla data odierna i soci iscritti sono circa 70, ma quelli che svolgono impegno di attività continuativa sono una trentina. Il merito di questa associazione è quello di compiere il proprio compito in silenzio, senza squilli di tromba, con attività di volontariato compresi i servizi straordinari di trasporto con ambulanza dal domicilio del richiedente sino ai vari centri sanitari e all’ ospedale e ritorno senza nulla pretendere.

Nell’anno che sta per chiudersi sono stati impiegati circa 320 volontari soccorritori per un totale di oltre mille ore lavorative nel servizio di trasporto ordinario assicurato ad una utenza di circa 7o persone, molti locali ed alcuni residenti nei comuni limitrofi e qualche volta anche oltre.

Sono stati, anche, effettuati servizi a domicilio di assistenza infermieristica e supporto a disabili che, hanno visto coinvolti circa 50 volontari, per un totale di 290 ore lavorative riguardanti 10 soggetti tutti residenti nel comune etneo. Le associazione sportive e quelle culturali operanti nel centro jonico hanno avute garantite la presenza della Misericordia, con relativa autoambulanza, per il servizio di assistenza nel corso delle loro manifestazioni o gare.

Il gruppo durante un'esercitazione

Il gruppo durante un’esercitazione

Quest’estate si è svolto il XIV corso di soccorritore di primo livello con il patrocinio dell’amministrazione comunale e il sostegno, per le attività formative, del C.S.V.E. (Centro servizi volontariato etneo) ed in tutti questi anni quasi 3000 persone si sono abilitate per intervenire in casi di emergenza.

Sono state anche realizzate giornate di prevenzione gratuite su: screening cardiologico, diabete ed ipertensione e visite otorinolaringoiatriche. Resterà negli annali il gesto di Gabriele Treppiedi che la mattina aveva superato il corso e nel pomeriggio si trovò nell’emergenza di affrontare un arresto cardiaco che, tre anni fa, colpì il commissario di polizia ferroviaria, Carmelo Cavallaro, che deve la vita al giovane che si buttò sul suo corpo inerme per un arresto cardiaco e si sollevò soltanto all’arrivo dei soccorsi.

Domenica 21 dicembre si è svolta la 10° giornata dedicata agli anziani, ammalati e diversamente abili, denominata “La giornata del sorriso” con l’offerta del pranzo, musica e giochi popolari natalizi. Da sottolineare come la Misericordia partecipi a tutte le funzioni religiose che si svolgono durante l’anno a Fiumefreddo, nelle due parrocchie: “Maria SS Immacolata” e “Maria SS. del Rosario”.

 

Angelo Vecchio Ruggeri