Sport e solidarietà / Catania, Banco Alimentare e Federvolley promuovono tra i ragazzi la cultura della donazione

Diffondere la cultura della donazione tra le fasce più giovani del movimento pallavolistico. Incentivare la solidarietà tra le famiglie, cuore pulsante della società odierna ancora impelagata nei timori della pandemia da Sars-Cov-2 e, oggi purtroppo, anche della guerra. Sono questi gli obiettivi di punta che hanno animato il protocollo d’intesa firmato tra il Banco Alimentare della Sicilia ODV, presieduta da Pietro Maugeri, e la Federvolley catanese il cui presidente è Maurizio Ragusa.

I due enti – informa una nota del Banco – lavoreranno in sinergia per un anno. Per promuovere, anche attraverso campagne di sensibilizzazione ad hoc, la cultura contro lo spreco alimentare negli adolescenti che vivono lo sport vicino alla Federvolley.
Gli appuntamenti di sensibilizzazione sono iniziati da subito. Con una Giornata dedicata al Volley dei piccoli, la Festa S3, rivolta ai bambini dai 6 ai 12 anni di età.

Banco Alimentare e Federvolley promuovono la cultura della donazione

“Considero importantissimo questo connubio tra sport e solidarietà – commenta Pietro Maugeri, presidente del Banco Alimentare della Sicilia ODV – che si concretizza in un momento complicato per tutti e in cui le parole odio e guerra vanno per la maggiore. Mettere insieme sport e solidarietà sono gesti che pacificano. Abbiamo bisogno che i nostri ragazzi guardino modelli positivi. E lo sport è certamente una strada privilegiata in cui è possibile far crescere i valori del dono e della solidarietà. Valori che abbiamo celebrato col primo evento”.

accordo Banco alimentare-Federvolley
La firma del protocollo d’intesa tra Banco Alimentare e Federfarma

Per la Festa S3 sono stati allestiti – nel piazzale del MAAS (Mercati Agro Alimentari Sicilia Scpa) antistante la sede del Banco Alimentare, in via Passo del Fico a Catania – una decina di campi da volley  a disposizione dei bambini.

I piccoli sportivi hanno effettuato una raccolta solidale di beni alimentari che verranno donati, tramite le strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare, a famiglie in stato di disagio. Il MAAS, per incentivare i piccoli atleti a seguire una corretta alimentazione, ha offerto una gustosa merenda a base di frutta.

“Sono rimasto particolarmente colpito – spiega Maurizio Ragusa, presidente della Federvolley catanese – dalla forza interiore che anima i volontari del Banco Alimentare della Sicilia. Uno spirito di solidarietà che costituisce un valore aggiunto in un momento storico così difficile per l’emergenza sanitaria e per la guerra in Ucraina.
È importante fare qualcosa adesso e crediamo che questa  collaborazione sia la strada giusta”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email