Trecastagni / Da domenica 20 e fino al 31 dicembre mostra sulla storia della granita siciliana: un percorso culturale che coinvolge i cinque sensi

Domenica 20 dicembre, alle ore 17, sarà inaugurata la mostra interattiva “Dalle Neviere e nevaroli di Sicilia alla Storia della granita siciliana” presso il museo di Trecastagni, ex Chiostro di San Francesco ( piazzale Vecchio Municipio 1), promossa dall’Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana con il patrocinio del Comune di Trecastagni e visitabile fino al 31 dicembre 2015. Un tuffo nel passato per conoscere e scoprire nel dettaglio la storia della Granita Siciliana artigianale, i suoi personaggi, il territorio, le materie prime.
Un percorso espositivo – informa un comunicato dell’ ente organizzatore – che nasce dalla collaborazione tra la startup innovativa “Interactivia” e “Progetti Collaterali”, società organizzatrice del Festival Nivarata – il rito della Granita Siciliana che si svolge ogni anno a inizio estate ad Acireale e coinvolge gelatieri, artisti e artigiani in un progetto di valorizzazione del territorio e delle sue peculiarità.corretta copertina (409 x 409)
Otto spazi a cura di Tiziana Privitera che, con strumenti tradizionali e tecnologie innovative nel campo della visualizzazione dei contenuti, coinvolgeranno i cinque sensi favorendo così un approccio comunicativo-culturale con il patrimonio identitario siciliano e sensibilizzando le nuove generazioni su un mestieri antichi fatti di personaggi storici e strumenti artigianali.

“Il visitatore sarà trasportato in un contesto dove potrà ammirare pezzi storici e fotografie, leggere testi descrittivi e curiosità, vivere un’esperienza unica attraverso i cinque sensi – spiega la curatrice della mostra Tiziana Privitera – L’allestimento è caratterizzato dall’utilizzo di materiali tipici della tradizione, come ad esempio antichi pozzetti da trasporto, mantecatori manuali a refrigerazione con ghiaccio e sale, arnesi da lavoro, paglia, sacchi in juta, che, partendo dagli antichi Nivaroli,  richiamano ai personaggi e agli strumenti che hanno fatto la storia della Granita Siciliana”.
Diverse istallazioni interattive daranno luogo a una stimolazione sensoriale che può essere visiva, attraverso videocamere che rilevano i movimenti, luci, monitor, proiettori, macchine del fumo; olfattiva, grazie a speciali diffusori di essenze; oppure sonora, attraverso altoparlanti; o tattile, attraverso l’uso di dispositivi di movimento o sensibili al tatto come display, semplici bottoni e via dicendo. In una stanza polisensoriale interattiva grazie all’utilizzo della tecnica delle “interactive videoprojection” sarà ricreato uno scenario virtuale dove i visitatori, semplicemente passeggiando all’interno della stanza, potranno interagire con le proiezioni rivivendo cosi le sensazioni che avrebbero provato all’esterno.

E poi, in programma i laboratori dedicati alla realizzazione della granita fatta a mano: si procederà insieme al pubblico alla preparazione della “salamoia”, miscela eutettica utile alla realizzazione della granita, e si realizzerà la granita nell’apposito pozzetto immerso nel ghiaccio e sale, fino a farla degustare al pubblico presente, facendo vivere un’esperienza indimenticabile e fuori dal tempo.

All’inaugurazione della mostra interverranno Carlo Vermiglio assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Gaetano Pennino, dirigente generale Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Giovanni Barbagallo, sindaco del Comune di Trecastagni, Fulvia Caffo, Soprintendente per i Beni culturali e ambientali di Catania, Giuseppe Castiglione,  sottosegretario Ministero Politiche agricole, alimentari e forestali, Luigi Messina, responsabile unico del Procedimento, Tiziana Privitera, curatrice della Mostra, Gaetano Santoro, per E-Media s.p.aGabriele Santoro, per Interactivia, Vincenzo Pappalard,o per Progetti Collaterali s.r.l.s.

Orari apertura: da lunedì a venerdì ore  9 – 13; domenica ore 9 – 13 / 16 – 20 con visite guidate alle ore 9.30 e solo la domenica anche alle ore 16.30. Chiusa il 25 e 26 dicembre.

I laboratori con la realizzazione della granita fatta a mano si realizzano su prenotazione da parte di gruppi con minimo 10 persone. Per prenotare visitare il sito internet www.minng.it