Turismo / Boom di turisti russi attesi in Sicilia. L’agenzia Yandex: l’Isola è una delle mete più ricercate on-line

0
45

Nei prossimi mesi è previsto un boom di presenze di turisti russi in Sicilia. A rivelarlo è l’agenzia Italia-Russia su dati Yandex, principale motore di ricerca russo. Dai dati Yandex infatti risulta che i russi a luglio 2016 hanno effettuato 133730 ricerche online sulla Sicilia, mentre a luglio 2017 hanno la Sicilia è stata ricercata ben 221158 volte, facendo registrare quindi un aumento percentuale d’interesse del 65,4% in più. L’aumento delle presenze dei russi in Sicilia sarà dipesa dalla ripresa del rublo e quindi dall’economia russa. Fra i punti forza i voli da e per la Russia con Catania grazie alla compagnia aerea S7 e i voli potenziali da e verso Palermo con Alitalia e la low cost di Aeroflor Pobeda.

“Possiamo confermare – ha detto Giulio Gargiullo, esperto di business – che l’Italia ed in particolare la Sicilia saranno prese di mira dai russi, molto più che l’anno scorso. I russi amano l’Italia e amano tornarci più volte nel tempo. Non è un segreto che sono turisti che amano spendere molto e quindi si dirigeranno prevalentemente verso hotel a 4 o 5 stelle, come in resort e spiagge esclusive ed in cerca di tour privati”. Secondo la società Gloabal Blue infatti i russi rimangono fra i principali top spender nel nostro Paese per quanto concerne i Tax Free Shopping, al secondo posto subito dopo i cinesi, con uno scontrino medio attorno al migliaio d’euro. Sicuramente la Sicilia rappresenta al meglio il lusso dell’Italia, un brand di successo internazionale fra sapori, cultura, moda, paesaggi da sogno e la nota calda accoglienza locale.

Oggi il turista cerca un’esperienza a tutto tondo che definiamo shopping tourism: dove assieme al classico shopping si va alla ricerca di esperienze, legate soprattutto al territorio e posti o ad acquisti esclusivi come nel caso dei russi. In questo senso la Sicilia è la perfetta location che consente ai russi, come a tutti i turisti, di trovare nel giro di pochi chilometri esperienze di shopping dell’artigianato e del lusso”.

Print Friendly, PDF & Email