Vangelo della domenica (26 luglio) / L’uomo che incontra l’amore di Dio trova in esso il senso della vita

Canto al Vangelo ( Mt 11,25 )
Alleluia, alleluia. Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché ai piccoli hai rivelato i misteri del Regno. Alleluia
Vangelo ( Mt 13,44 – 52 )
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra. Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Avete compreso tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì».
Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche». Parola del Signore.
Riflessione
La Liturgia di questa domenica presenta il brano del vangelo di Matteo nel racconto di Gesù che insegna ai suoi discepoli sul Regno dei cieli.
Nel brano del Vangelo si leggono diverse similitudini che Gesù racconta per spiegare cosa sia il Regno dei cieli e tutte conducono a comprendere che il Regno dei cieli è un grande tesoro per il quale l’uomo, trovatolo, vende tutto per averlo.
Il Regno dei cieli è l’amore di Dio e l’uomo che si lascia incontrare e conquistare da questo amore, comprende che tutte le altre cose sono beni inferiori e senza significato.
L’uomo che incontra l’amore, trova in esso il senso ed il valore della vita al quale dirige ogni suo pensiero. Gesù è il tesoro e la perla preziosa sulla quale il cristiano centra tutta la propria vita nutrendosi della sua Parola e amandola, come ci ricorda il Salmo Responsoriale di questa domenica: “Quanto amo la tua legge, Signore!”.

Letizia Franzone