Vangelo della Domenica (Diàlogos) / La visita di Elisabetta a Maria. È l’incontro tra l’attesa del Messia e il compimento della promessa

0
69

Canto al Vangelo ( 1,38 ) Alleluia, Alleluia. Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua annunciazione_templari_2009parola. Alleluia.

Vangelo ( Lc 1,39 – 45) In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto». Parola del Signore

Riflessione

La liturgia di questa quarta Domenica di Avvento, ci presenta il vangelo di Luca nel racconto  dell’incontro tra Maria e la cugina Elisabetta. E’ l’incontro tra l’Antico e il Nuovo Testamento, tra l’attesa del messia e il compimento della promessa, è l’incontro tra Israele e la Chiesa. Appena Maria entrò nella casa di Zaccaria e salutò, il bimbo nel grembo di Elisabetta esultò di gioia. E’ il riconoscimento della visita del Signore al suo popolo, una visita che dona pace e gioia a chi lo riconosce come il Messia, l’atteso, il Salvatore  e il Signore. Chi è visitato dal Signore prova una gioia profonda insieme alla consapevolezza di non esserne degno. Genera umiltà e riconoscenza per la gratuità del dono che l’Amore compie. Ma per  riconoscere il dono della visita che Dio compie nella nostra vita, è necessaria la fede, il credere alla Parola di Dio. Elisabetta di Maria dice: “Beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto”. Maria prima di accogliere Gesù nel suo grembo, lo ha accolto nella fede e nell’ascolto della sua parola. Gesù Risorto dice: “Beati quelli che, pur non avendo visto, crederanno” ( Gv 20,29 ). Maria ha creduto alla parola di Dio, si è fidata di Lui prima ancora che si rivelasse in lei. La fede è importante ed essenziale nel cammino di ogni credente. Apre all’accoglienza e alla meraviglia del Dio che visita ogni cuore.

Letizia Franzone

Print Friendly, PDF & Email