Aci Platani / Sante messe e tanta devozione per la festa di Maria del Monte Carmelo

Come ogni anno, il 16 luglio prossimo, la comunità parrocchiale di Aci Platani rivivrà un’ intensa giornata di gioia e di preghiera in occasione della festa liturgica della  vergine Maria del Monte Carmelo. Ancora una volta il popolo platanese si stringerà attorno alla Madre celeste con fede e devozione.
La festa è stata preceduta da un lungo tempo di attesa. L’attesa dei figli desiderosi d’incontrare quel volto materno che da quattro secoli ha catturato il cuore di ogni platanese. Un’attesa che si è fatta preghiera con la “Quindicina” in onore della Vergine Santissima.
Un coinvolgente itinerario che ha avuto inizio il primo giorno di luglio con la Santa Messa all’altare della Madonna. Luogo privilegiato che custodisce il preziosissimo simulacro dell’amata Patrona. E poi, nello stile della “Chiesa in uscita”, tanto caro a Papa Francesco”, si è snodato lungo i vari quartieri della popolosa frazione acese.

Profonda devozione a Maria del Monte Carmelo

Per tutti i giorni della festa, all’interno della chiesa, è possibile ammirare l’antica candelora che nel lontano 1910 è stata realizzata da due maestranze locali, quelle dei carrettieri e dei bordonara. La sua presenza, oltre ad esprime tutto il carattere popolare e gioioso dei festeggiamenti, è un modo per onorare la Patrona e manifestarle sincera devozione.Madonna Monte Carmelo

Intanto s’intensifica la partecipazione al Triduo di preparazione e la chiesa Madre diventa cuore pulsante delle diverse celebrazioni. Momenti d’intensa preghiera che esprimono la particolare devozione di una comunità, da sempre posta sotto la protezione della Madonna.

Anche quest’anno, grazie al paziente lavoro del Comitato dei festeggiamenti, presieduto da don Salvatore Coco, è stato possibile allestire un programma degno di questa secolare festa e ricco di importanti novità. Di seguito i momenti più significativi.

Il programma della festa

Giovedì 15 luglio, vigilia della festa, alle ore 18.45, S. Rosario, coroncina; canto dei primi vespri in onore della B.V.  Maria del Monte Carmelo. E Santa Messa presieduta da don Roberto Strano, prevosto parroco della Basilica “San Filippo d’Agira” in Aci San Filippo. A seguire concerto a cura del complesso bandistico “Gaetano Miraglia” diretto dal maestro Salvatore Miraglia.Candelora -Madonna Monte Carmelo

 Il 16 luglio, i tanti fedeli che verranno in chiesa, avranno la gioia di incontrare lo sguardo materno del secentesco simulacro della Madonna che per tutto il giorno sosterà sull’altare maggiore.
A partire dalle ore 7, sarà un susseguirsi di sante messe. Alle ore 9.30, Solenne Messa Pontificale presieduta da  mons. Giuseppe Sciacca e animata dalla Corale Polifonica “Lorenzo Perosi” diretta dalla maestra Camilla Grasso. Alle ore 11,15, benedizione e consacrazione delle famiglie e dei bambini alla Madonna. Seguirà la Santa Messa, con la partecipazione dei ragazzi dell’oratorio estivo. Anima la schola cantorum “Pueri Cantores”. La sera, dopo la messa delle ore 18, alle 20, in piazza IV Settembre, S. Rosario e Messa solenne presieduta dal Parroco.

Al termine canto delle antiche Litanie Lauretane, artistico spettacolo pirotecnico e saluto al simulacro della Vergine Santissima. La chiusura della cappella avverrà in forma privata.

                                                                                                         Giovanni Centamore

Print Friendly, PDF & Email