Acireale / Marconi e le onde elettromagnetiche in una conferenza all’UPGC

0
156
prof Salvatore Casale all'UPGC

“Marconi e le onde elettromagnetiche” è il titolo della conferenza che si è svolta giovedì 11 gennaio, nella sede dell’Università Popolare Giuseppe Cristaldi (UPGC).
Relatore il professor Salvatore Casale, già ordinario di Telecomunicazione, e docente presso la Facoltà di Ingegneria delle Università di Catania e Messina.
Dopo una breve introduzione, curata dal Presidente dell’UPGC , prof. Angelo Pagano e dall’ing. Antonino Ortolani, fautore dell’incontro, si è entrati nel vivo dell’argomento.

Perché Marconi, perché proprio nel gennaio del 2024? La risposta è arrivata già nella prima slide, proiettata dal prof. Casale.
Nel 2024 saranno celebrati importanti anniversari, fra loro collegati e che hanno per oggetto l’inventore della telegrafia senza fili, e i successivi sviluppi ed applicazioni anche nel campo televisivo.

Tre anniversari tra loro collegati…

Il 3 gennaio si sono celebrati i 70 anni dalla prima trasmissione televisiva in Italia, annunciata da Fulvia Colombo dagli studi RAI (Radio Televisione Italiana) di Torino.
Il 25 aprile prossimo saranno celebrati i 150 dalla nascita di Guglielmo Marconi, avvenuta a Bologna nel 1874.
Il 6 ottobre saranno celebrati i 100 anni dall’esordio ufficiale della prima trasmissione radiofonica in Italia, con la messa in onda di un concerto.

prof Salvatore Casale tiene conferenza su Marconi
Il prof. Salvatore Casale

Guglielmo Marconi, come precedentemente detto, nasce a Bologna, nel 1874, da Giuseppe, ricco possidente, e dalla giovanissima Annie Jameson, cantante e spirito libero di origine irlandese, vissuta a Dublino dove i genitori, di origine scozzese, avevano creato una distilleria di whisky, ancora oggi rinomata.

Questa “doppia nazionalità” di Guglielmo, se da una parte creò in lui qualche difficoltà nell’iter scolastico (non riuscì a conseguire il diploma di scuola superiore), dall’altra fu di grande aiuto nell’applicazione dei suoi studi e scoperte. Infatti in Irlanda trovò i finanziamenti per le sperimentazioni che lo resero celebre in tutto il mondo.

Guglielmo Marconi studiò con attenzione, sia le teorie del matematico e fisico James Clerk Maxwell, il primo a descrivere il fenomeno delle onde elettromagnetiche, teorie pubblicate nel Trattato di Elettricità e Magnetismo (1873), sia le applicazioni realizzate dal fisico tedesco Heinrich Hertz.

Il 1895 segna l’inizio delle radiocomunicazioni

Già nel 1895, Marconi inizia i suoi esperimenti di trasmissione di segnali a distanza senza utilizzo di fili. E’ l’ inizio delle radiocomunicazioni. Nel 1901 realizza la prima comunicazione radio telegrafica transatlantica, collegando la Cornovaglia con il Canada, superando la distanza di 3.400 chilometri. Il mondo si appassiona sempre più alle scoperte di Marconi e al loro utilizzo nel campo delle comunicazioni, nel commercio. Poi nella sicurezza ( es. il salvataggio di 705 naufraghi del Titanic – 1912), nelle strategie militari, nei rapporti diplomatici e politici.

I riconoscimenti internazionali non tardano ad arrivare. Nel 1909 riceve il Nobel per la Fisica, 15 lauree ad honorem, fra le quali quella in ingegneria, promossa dall’università di Bologna. E poi il titolo di senatore d’Italia, quello nobiliare di marchese, nonché presidente di molte istituzioni scientifiche. Ogni anno, il 22 aprile si celebra l’International Marconi day, il prossimo sarà il 36°.

Un milione di persone al funerale di Guglielmo Marconi

Guglielmo Marconi muore a Roma il 20 luglio del 1937. La notizia della morte, grazie alla radio da lui inventata, si trasmette subito in tutto il mondo. Il 22 luglio, giorno del funerale, le trasmissioni vengono contemporaneamente interrotte. E, in tutte le nazioni, la sua memoria viene onorata con 2 minuti di silenzio. Al suo funerale, come riferito dalle cronache, partecipano un milione di persone.

Nel primo incontro si è parlato della figura e delle scoperte di Guglielmo Marconi.
Il secondo avrà per oggetto la spiegazione delle onde elettromagnetiche e la loro applicazione   nei diversi campi della radio,  televisione, comunicazioni satellitari ecc.
Il prossimo incontro, sempre a cura del professor Salvatore Casale, si terrà giovedì 18 gennaio alle ore 16, nella sede dell’Università popolare Giuseppe Cristaldi- Istituto San Luigi con ingresso da via Galatea.

 

Rosa Maria Garozzo

Print Friendly, PDF & Email