Alza la Voce / Gli studenti esaltano la pasticceria Zuccaro di Trecastagni

Nell’ambito del Progetto Alza La Voce, iniziativa di Giornalismo a Scuola realizzata tra la redazione della Voce dell’Jonio ed il Liceo Scientifico ad indirizzo sportivo “Archimede” di Acireale, un gruppo di studenti della III A ha scelto di focalizzarsi sul noto bar pasticceria Zuccaro di Trecastagni, definendolo “campione di bontà”.

Alza la Voce / Gli studenti esaltano la pasticceria Zuccaro di Trecastagni

La piccola imprenditoria nasce quasi sempre da una passione trasformata in un’attività. Questo è quello che il signor Zuccaro ha realizzato a Trecastagni, noto paesino alle pendici dell’Etna. La sua esperienza di lavoro in un bar inizia da giovanissimo: un mestiere che lo appassiona, portandolo a specializzarsi sognando un locale tutto suo. Il 9 gennaio 2005 il suo sogno si avvera. Apre un laboratorio di pasticceria che poi, nel 2017, diventa un bar, gelateria, pasticceria e gastronomia, facendosi apprezzare per le sue squisitezze in tutto il territorio etneo.

Tra i molti riconoscimenti ottenuti nel corso della sua carriera, il signor Zuccaro va fiero del premio come campione siciliano di gelateria. Ma anche di essere arrivato quarto ai mondiali di pizza dolc, come di avere meritato la nomina di Ambasciatore della cucina gastronomica siciliana nel mondo. Traguardi non certo scontati o banali, possibili grazie alla qualità dei prodotti usati e all’amore nel farli, con spirito di sacrificio e dedizione.

Pasticceria Zuccaro Trecastagni

La famiglia come valore aggiunto

A sostenerlo e ad aiutarlo nel percorso che lo ha portato al successo, riveste un ruolo fondamentale la famiglia. La moglie e i figli collaborano con lui da quando ha avuto inizio l’attività e ne sostengono ogni scelta. Lui stesso afferma spesso: “Un lavoro così grande e articolato non si può portare avanti da soli”. Durante la pandemia, un periodo che rimarrà amaramente nella storia, l’appoggio familiare è stato indispensabile nel colmare il poco sostegno ricevuto dallo Stato, una condizione che d’altra parte hanno sofferto molti lavoratori. Ma rispettando le regole imposte dalla pandemia e grazie anche alla fiducia della clientela, l’attività, complice l’arrivo della bella stagione, ricomincia ora a risollevarsi, sperando di ritornare al più presto alla normalità.

Premio sicilianità Zuccaroa cura di Fabian Arena e Gianluca Costanzo, III ALS

Print Friendly, PDF & Email