Diocesi / Emozione alle esequie di monsignor Nicolosi

Nel santuario “ Maria S.S. della Catena” in Aci Catena, monsignor Antonino Raspanti vescovo della diocesi di Acireale ha officiato le esequie di monsignor Gaetano Nicolosi in un clima di grande emozione, sobrietà e partecipazione.

Presenti alle esequie  i sacerdoti che lo hanno conosciuto e ne hanno condiviso il cammino sacerdotale.  Personaggio noto e amato dai catenoti, ”un pezzo di storia di Aci Catena”. Un riferimento certo, un esempio di semplicità che sapeva raggiungere gli animi ed elevarli. Seguitissime le sue omelie in occasione della festa della Patrona il 15 agosto, ricche di amore nei confronti della Mamma Celeste.

Dalla sua ordinazione avvenuta il 24 ottobre del 1954, padre Gaetano  ricopre incarichi di rilievo che lo portano lontano dalla sua terra natale.  Ma ciò non gli impedisce di essere presente in vari modi.Mons.Nicolosi-funerale
E’ nominato cappellano militare della Guardia di Finanza, del corpo degli Alpini, beneficiato presso il capitolo dell’arcibasilica di S. Giovanni in Laterano a Roma.
Amante della bellezza e della musica in ambito liturgico, durante il suo servizio in qualità di vicario parrocchiale presso la chiesa S. Isidoro Agricola in Giarre (1961/1965), fonda il coro per voci bianche “ Pueri Cantores”. Questa ben presto accoglie altri elementi e ne cambia il nome in “ Cappella musicale Jonia” prima e  successivamente in “Corale Polifonica Jonia”.

E proprio la “Jonia” diretta dal maestro Giuseppe Cristaudo, accompagnata all’organo dal maestro Salverico Cutuli, ha animato la liturgia onorando il fondatore col proprio servizio.

Angela Pirronello

Print Friendly, PDF & Email