Diocesi / Il vescovo Raspanti a Trieste per la Settimana Sociale

0
110
settimana sociale trieste

Trieste si prepara ad ospitare dal 3 al 7 luglio la Settimana Sociale dei Cattolici in Italia. Tema dell’incontro, giunto quest’anno alla cinquantesima edizione, è “al cuore della democrazia“. La settimana sociale è un’occasione per i cattolici attivi in tutti gli ambiti della società per fare memoria delle proprie esperienze condividendole al fine di coordinare attività comuni e ampliare vedute e prospettive utili al cambiamento del Paese.

La settimana sociale dei cattolici

Nata a Pistoia nel 1907 la settimana sociale dei cattolici in Italia è un appuntamento organizzato dalla Chiesa Cattolica Italiana con cadenza pluriennale. Il suo scopo è quello di dare vita a riunioni di studio e confronto per portare a conoscenza di messaggi sociali alla luce del cristianesimo. Le tematiche interessano argomenti di natura sociale e si propongono, attraverso il dialogo costruttivo ed il confronto aperto, di trattare le tematiche che maggiormente riguardano la società contemporanea. Prima di Trieste, le ultime edizioni sono state ospitate da Torino, Cagliari e Taranto.

Alla settimana sociale dei cattolici presente anche la diocesi di Acireale

monsignor RaspantiAnche la diocesi di Acireale prenderà parte ai lavori con la propria delegazione composta dal vescovo Antonino Raspanti, da don Orazio Tornabene, direttore dell’ufficio diocesano per i problemi sociali e del lavoro e dagli animatori di comunità del progetto Policoro, l’avvocato Saria Pavore ed il dott. in Economia Rosario Consoli.

La delegazione di Acireale sarà impegnata in numerose attività durante le giornate di Trieste. “È evidente che la Settimana Sociale di Trieste, percepita da molti come un evento, rappresenta in realtà un processo in divenire – spiega don Orazio Tornabene.Questo processo si concentra su quanto è stato fatto finora e mira a generare nuove idee, ponendo al centro il grande tema della democrazia e, soprattutto, della partecipazione”.

Gli eventi della settimana sociale dei cattolici

Numerosi gli eventi annunciati e che prenderanno vita nella cosiddetta Piazza della Democrazia, dove il 3 luglio si terrà la cerimonia di apertura durante la quale è previsto l’intervento del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella. Nei giorni successivi sarà invece possibile partecipare alle tavole rotonde sui temi di grande rilevanza, che toccheranno gli argomenti maggiormente sensibili in questo periodo storico. Tra le tematiche affrontate si parlerà anche di “giornalisti sentinelle dello stato di salute di una democrazia” a sostegno di un giornalismo responsabile. Per questa occasione interverranno Salvatore Ferrara, UCSI FVG, Cristiano Degano, presidente ODG FVG, Vincenzo Varagona, presidente nazionale UCSI, ed altri giornalisti.trieste settimana sociale

Ancora una tavola rotonda sarà incentrata su “Democrazia e costituzione“, organizzata dall’unione giuristi cattolici italiani. Al suo interno interverranno i Presidenti Emeriti della Corte Costituzionale Giuliano Amato, Ugo De Siervo, Giovanni Maria Flick e Cesare Mirabelli.

La settimana sociale di Triste sarà inoltre palcoscenico per la presentazione di due proposte di legge di iniziativa popolare, a cura di ACLI e Argomenti2000, nel contesto di “La tua democrazia”. Interverranno Emiliano Manfredonia (Presidente Nazionale ACLI), Ernesto Preziosi (Presidente Argomenti2000), Valerio Martinelli (Luiss School of Government) e Lorenzo Gaiani (ACLI).

Chiara Costanzo

Print Friendly, PDF & Email