GAL Terre di Aci / Procede il Progetto MEN dell’ UE che investe sui giovani siciliani

0
141
progetto men gal

Il 16 Luglio 2021 viene lanciato ufficialmente il progetto MEN (Excellent mediterranean net) promosso dal GAL Terre di Aci. Il progetto, finanziato dall’Unione Europea attraverso un fondo pari a 2 milioni e mezzo, si è fin da subito posto l’obiettivo di incrementare la mobilità dei lavoratori nell’area transfrontaliera italo-maltese. La collaborazione è avvenuta nella speranza di facilitare la comunicazione tra istituzioni siciliane e maltesi. Questo, in modo da creare servizi congiunti di orientamento e accompagnamento al lavoro, per favorire la qualificazione e l’inserimento nel mondo del lavoro.

GAL Terre di Aci / Cos’è il progetto MEN

Il progetto ha visto uno scambio di esperienze lavorative per 60 giovani siciliani che hanno sostenuto uno stage remunerato nell’isola dei cavalieri e 40 maltesi che, a loro volta, sono venuti in Sicilia. Si tratta di un semestre di formazione e lavoro retribuito nell’ambito di uno scambio transfrontaliero. Gli incarichi di lavoro sono stati ripartiti in quattro macro ambiti principali: turismo, salute e miglioramento della qualità della vita; blue economy e salvaguardia dell’ambiente-economia circolare. Il progetto prevede anche un protocollo di intesa con i centri per l’impiego siciliani e maltesi ed altri soggetti di intermediazione al lavoro, scelti attraverso una manifestazione di interesse pubblica, della durata di cinque anni. 

Gli obiettivi del progetto MEN

Tra gli altri obiettivi del progetto vi sono l’integrazione dei mercati del lavoro dell’area transfrontaliera; un miglioramento dell’accesso per le popolazioni delle due isole a servizi innovativi e tecnologici di orientamento e accompagnamento all’inserimento lavorativo e la creazione di connessioni tra imprese e i centri di istruzione superiori. La sfida a cui il progetto intende contribuire è legata al potenziamento e all’integrazione del mercato siciliano e maltese al fine di incrementare l’occupazione e potenziare lo scambio di competenze e mobilità delle persone tra i due Paesi.

Il processo di selezione 

gal terre aci153 sono state le domande richiesta ricevute, di cui 27 irricevibili ed una inammissibile. Per poter ottenere la possibilità di partecipare al progetto i candidati hanno dovuto affrontare una prova orale e una scritta. Prima dell’avvio del progetto, i giovani che hanno passato le prove hanno dovuto partecipare a un’attività di orientamento alla mobilità verso Malta. Tutti i richiedenti hanno ricevuto nozioni di conoscenza del mercato maltese e sono confluiti in una banca dati atta a conciliare domanda e offerta di lavoro. 

In cosa consiste il progetto MEN

I primi 60 classificati sono stati posti in mobilità e seguiti per l’inserimento presso le aziende maltesi per svolgere il tirocinio di lavoro semestrale loro assegnato. Il programma di mobilità prevede: la preparazione pre-partenza; welcoming e attività di introduzione all’azienda ospitante a cura del partner maltese Mcast; tirocinio in azienda per sei mesi e svolgimento delle attività assegnate e pianificate prima della mobilità; erogazione mensile dei voucher mensili di 2000 euro lordi; monitoraggio e valutazione del tirocinio; analisi degli impatti e dei risultati e del placement dei destinatari. 

I primi risultati del progetto 

gal progetto menLa prima delegazione ha iniziato il tirocinio in azienda, della durata di sei mesi, il 25 luglio scorso, comportando l’erogazione dei voucher mensili di 2000 euro lordi e la conseguente analisi dei risultati ottenuti. 25 sono ad esempio impiegato nell’aeroporto di Malta con mansioni di hostess/steward di terra e assistenti di rampa; altri alle reception dei più prestigiosi hotel maltesi; altri ancora in musei e banche; alcuni come tour operator ed altri ancora in centri di ricerca

Il programma di mobilità avviato agli inizi della scorsa estate procede dunque in modo lusinghiero. Il college di Malta MCast, partner del progetto, qualche giorno fa, inoltre, ha visto coinvolti 40 giovani all’interno di un seminario sull’economia blu. Il seminario sarà il primo di una serie di sei che affronteranno ogni volta un tema diverso legato al progetto MEN.

Print Friendly, PDF & Email