Messaggero di sant’Antonio / Ecco il calendario 2023 in braille “da leggere con le dita”

Pronta l’edizione 2023 del calendario antoniano per non vedenti in braille e quella per ipovedenti in nero-braille a caratteri ingranditi per sfogliare con le dita ogni giorno del prossimo anno. L’iniziativa – informa una nota stampa – è della casa editrice «Messaggero di sant’Antonio» che da 17 anni offre ai devoti del Santo con questo deficit sensoriale una serie di servizi dedicati.

In tutto uguale nei contenuti al calendario 2023 per persone normodotate, la versione in braille o in nero-braille raffigura in copertina la colomba simbolo della pace, della riconciliazione e dell’amore. Un augurio per questo mondo che, in vari Paesi più o meno vicini a noi, continua a essere devastato da guerre e violenze.

All’interno vengono proposti alcuni episodi miracolosi che la tradizione attribuisce a sant’Antonio, come momenti di grazia e gesti eclatanti che accompagnavano la predicazione del Santo. E una preghiera a sant’Antonio di padre Antonio Ramina, rettore della Basilica. Le immagini, descritte da didascalie, sono dell’illustratore Luca Salvagno.

Il calendario in braille spedito gratuitamentecalendario in braille

Sono presentate anche le più importanti iniziative sostenute da Caritas Sant’Antonio Onlus, l’organizzazione senza scopo di lucro dei frati della Basilica di Sant’Antonio di Padova.
Accompagnato da un pendaglio con Tau francescano e giglio antoniano, la versione per non vedenti e ipovedenti del Calendario 2023 è spedito su richiesta gratuitamente. Chi lo desidera può fare un’offerta a favore delle opere di carità dei frati del Santo.

Il calendario può essere ordinato telefonando al numero 0498225777, scrivendo a oltrei5sensi@santantonio.org oppure in braille al Messaggero di sant’Antonio (via Orto botanico 11 – 35123 Padova). Il calendario è inoltre disponibile agli sportelli del «Messaggero» in basilica.

Ma non è l’unica iniziativa per persone non vedenti o ipovedenti della casa editrice francescana di Padova. Tra gli altri progetti di accessibilità, ideati e coordinati da Sabrina Baldin, una dipendente non vedente del Messaggero, l’invio del mensile «Messaggero di sant’Antonio» in versione word o MP3.  Alcuni titoli delle Edizioni Messaggero Padova in formato audiolibro o in braille e nero braille a caratteri ingranditi. E non mancano le visite guidate per non vedenti al complesso santuariale antoniano. Visite facilitate da un plastico tattile della basilica posto all’ingresso del Chiostro della Magnolia. Mentre il percorso multimediale immersivo “Antonius” sulla vita e le opere del Santo è visitabile con l’ausilio di una traccia audio per non vedenti.

Ulteriori informazioni si trovano sul sito Santantonio.org alla voce “Iniziative editoriali per non vedenti”: http://www.santantonio.org/it/sa-category-archive/iniziative-editoriali-ipovedenti-e-non-vedenti

 

Print Friendly, PDF & Email