Politica / Le proposte degli studenti al Comune di Acireale

0
76
Comune Acireale Proposte Studenti

In base al nostro recente lavoro di sondaggio presso i nostri coetanei rispetto alla loro percezione della politica, è emerso purtroppo un marcato disinteresse da parte di molti giovani nei confronti della gestione politica comunale. Così, in accordo con la redazione, abbiamo deciso di avanzare alcune nostre riflessioni speriamo utili alla vita politica del comune di Acireale, esponendo alcune meditate proposte.

Le proposte degli studenti al Comune di Acireale: cosa si può migliorare?

Sarebbero molte, come in ogni città, le cose che si potrebbero migliorare, ma il nostro scopo non è quello di presentare una città utopica. Dunque le nostre proposte possono in sintesi essere sintetizzate in alcuni punti: incrementare il numero di spazi verdi; migliorare la pulizia delle strade e dei luoghi pubblici; attuare delle opere di bonifica e restauro nei luoghi abbandonati; incentivare l’organizzazione di concerti ed altri spettacoli al PalaTupparello come già accadeva in passato. Veniamo nel merito.

Incrementare il numero degli spazi verdi

Nella nostra città sono già presenti diversi spazi verdi, tra cui la Villa Belvedere. Ma qualche albero, pianta e panchina in più dove potersi riposare e trascorrere del tempo sono sempre gradite da tutti: dai bambini, concedendo così loro la possibilità svagarsi, ai giovani, fino a chi è più anziano, costituendo gradito punto di ritrovo.

Migliorare la pulizia delle strade e dei luoghi pubblici

Acireale può fare grandi progressi riguardo alla pulizia urbana. Spesso girando tra le strade o passando tempo nei parchi e nelle piazze della città ci si imbatte in grande sporcizia. Ora, sappiamo che il fattore pulizia spesso dipenda dal senso civico dei cittadini, ma auspichiamo che il Comune possa ugualmente attuare delle migliorie, cercando perciò di sensibilizzare sull’argomento. Se necessario, anche incentivando l’organizzazione di gruppi di volontari per la pulizia di luoghi comuni, oltre che cercando di punire i trasgressori adeguatamente.

Le proposte degli studenti al Comune di Acireale: bonifica e restauro

Basta girare un po’ tra le strade della città per notare i numerosi luoghi abbandonati ed inagibili da tempo. Sono molte le strutture che restaurate o ristrutturate avrebbero del grande potenziale. Acireale perciò, riavvicinandosi al passato, avrebbe molto più da offrire. Nei luoghi dove un’opera di bonifica non fosse fattibile, sarebbe altrettanto efficace probabilmente demolire le strutture, in modo da dare nuovo spazio a qualcosa di nuovo e diverso.

La gestione del PalaTupparello

Sono ormai anni che il PalaTupparello, una delle poche strutture indoor per i concerti della nostra isola, non è più considerato idoneo per l’organizzazione di concerti e altri spettacoli. Non siamo ovviamente ferrati in merito a situazioni legali e finanziare: sappiamo di non avere le conoscenze adeguate. Ma riteniamo che la chiusura al pubblico sia una grande perdita per il turismo e il valore della città: sono molti i nomi di grandi artisti che si sono esibiti nello stadio prima che il comune esercitasse il diritto di prelazione sul possesso della struttura. La nostra, quindi, è solo una speranza sincera: dopo la riapertura del PalaTupparello come hub vaccinale durante il periodo di emergenza dal covid-19, auspichiamo un’opera di incentivazione per riportare il palazzetto come durante il suo apice.

Le proposte degli studenti al Comune di Acireale: alcuni rilievi 

Vorremmo accennare anche al degrado in cui versano alcune strade di Acireale: piene di fosse e avvallamenti, non garantiscono sicurezza. Da poco, però, abbiamo notato gli attesi lavori con lo scopo del rifacimento del manto stradare di viale Cristoforo Colombo, una tra le strade più trafficate della città, che ormai da anni era diventata fastidiosa da frequentare. Quindi speriamo che il Comune possa fare lo stesso con altre strade della città che hanno lo stesso bisogno.

Per concludere, altre piccole problematiche della città che sorgono durante alcune festività, quando Acireale si popola, grazie all’organizzazione di numerose attività: da ragazzi, vedere la nostra città piena di persone non può che portare gioia. Spesso però sembra che la città non disponga di adeguata organizzazione a ricevere grande affluenza di persone, incappando in strade bloccate e rendendo difficile trovare parcheggio. In oltre, vorremmo richiamare attenzione su decorazioni scelte in passato per abbellire la città, a nostro avviso esagerate e fuori luogo. Basti pensare alla carrozza e gli altri addobbi posizionati in piazza duomo durante il periodo natalizio del 2022.

Circa il prezzo del biglietto d’entrata al circuito durante il Carnevale, sappiamo che offrire un programma di intrattenimento ha un costo, in parte ammortizzato grazie al biglietto d’entrata. Ma dato che di anno in anno esso lievita, provocando spese anche importanti per chi sceglie di andare con la propria famiglia, chiediamo attenzione possibile per pacchetti familiari e studenti, nonché una migliore organizzazione di eventi che privilegino la qualità più che la quantità. Sperando di trovare attenzione e ascolto anche a nome di molti coetanei, non ci sottrarremo alla responsabilità di fare la nostra parte.

Giuseppe Greco e Giorgio Amantia Studenti Comune AcirealeGiorgio Amantia e Giuseppe Greco

(Liceo Gulli e Pennisi di Acireale: Alternanza scuola lavoro in accordo tra Fondazione Città del Fanciullo e Redazione della Voce dell’Jonio)

Print Friendly, PDF & Email