Riposto / Gli spingi-botti di S. Venerina vincono il Palio di Eustachio

Sì è disputata, a Riposto, la XVI edizione del Palio delle Botti di Eustachio. La manifestazione ha avuto inizio con l’uscita dal Municipio della sfilata del Corteo storico del palio dei normanni di Piazza Armerina – Quartiere Castellina e dei gruppi musicali e sbandieratori “Fenicia Moncada” di Belpasso e  “Antica Compagnia dell’Etna “di San Gregorio di Catania fino al lungomare, dove si è svolta la gara attorno alla Piazza del Commercio.

Spingi-botti Scariceddu di Riposto

All’evento sportivo hanno preso parte due rappresentative di Riposto (Ct) “Matrice” e “Scariceddu”, e le squadre rappresentanti il Comune di Castell’Umberto (Me), Mascali (Ct), Piazza Armerina – Quartiere Castellina  (En), Santa Venerina (Ct).
Il palio ha avuto inizio con le prove singole di qualificazione a tempo, che ha visto qualificare in ordine di arrivo la squadra di Mascali con un tempo di 1:07:55; Santa Venerina 1:09:17; Matrice (Riposto) 1:09:24; Scariceddu (Riposto) 1:10:27; Piazza Armerina 1:21:35; Castell’Umberto 1:28:33.La finale ha visto confrontarsi le prime tre rappresentative che hanno conseguito il miglior tempo nelle qualificazioni.
Ad aggiudicarsi la XVI edizione del Palio la squadra di Santa Venerina, nonostante la caparbietà della squadra ripostese “Matrice”, seconda sul podio, composta dai fratelli Isidoro e Gaetano Venuto, più volte detentori del palio nel comune di Riposto. Terza la squadra mascalese.
La rappresentativa “Scariceddu ” non riesce a salire sul podio, eppure esce a testa alta, con la soddisfazione di aver gareggiato nel segno dell’equilibrio e della sportività. Il quarto posto resta comunque un grande traguardo per la compagine ripostese guidata dagli atleti spingi botti Venerando Patti e Mirco Grasso, che si sono contraddistinti negli anni passati nella classifica a tempo, registrando eccellenti piazzamenti sul podio, in questo progetto sportivo promosso dalla Pro loco di Riposto.

 

Nino Di Mauro