Salute / Ecco il Flash glucose monitoring. Trapani (Federazione diabete Sicilia): “Risultato soddisfacente”

La Federazione Diabete Sicilia ha annunciato un nuovo sistema di rilevazione del glucosio: si tratta del Flash Glucose Monitoring (FGM).

Questo particolare monitoraggio della glicemia, potrà essere garantito alle persone con diabete di Tipo 1, di qualsiasi fascia di età̀, anche portatori di microinfusore purché non siano in possesso di altri sistemi holter.

In una precedente circolare l’Assessore alla sanità Ruggero Razza aveva limitato questo diritto solo ai soggetti di tipo 1 limitando la prescrizione a un target di pazienti troppo ristretto.

Dopodiché la FDS non condividendo la limitazione ha “criticato” la suddetta limitazione e, immediatamente, ha posto all’Assessore Razza l’importanza di estendere a tutti i diabetici siciliani di tipo 1 il diritto alla prescrizione.

Ha commentato il presidente della FDS, Giacomo Trapani:

«Portiamo a casa un risultato che ci soddisfa, al momento, anche se il nostro obiettivo va oltre. Tuttavia, ci riteniamo soddisfatti perché l’Assessore alla Salute ha accolto le nostre istanze”.

Ha aggiunto Trapani: “Noi crediamo molto nella collaborazione con le Istituzioni, se si lavora in sinergia i risultati non potranno che essere positivi. Fondamentale, per il raggiungimento del risultato, è stata la collaborazione con tutte le società Scientifiche che siedono al tavolo tecnico. Attualmente siamo a conoscenza che molte aziende sanitarie dell’isola si sono già attivate per rendere operativa tale prescrizione: Trapani, Palermo, Messina, Catania, Ragusa”.

Nella circolare vengono indicate raccomandazioni ai medici specialisti autorizzati alla prescrizione, unitamente ai pediatri diabetologi, di provvedere all’adeguata formazione dell’impiego dei dispositivi.

L’FGM è un’apparecchiatura all’avanguardia per il monitoraggio costante della glicemia e funziona con un minuscolo rilevatore applicato al braccio con un adesivo, che fornisce immediatamente il valore glicemico ad un rilevatore quando posto in prossimità, senza bisogno di pungere le dita.

Sonia Francesca Campo, Classe I C, Liceo Classico Amari Giarre, articolo curato nell’ambito di alternanza scuola-lavoro