Solidarietà e coronavirus / La Comunità “Madonna della Tenda” non molla ma ha bisogno d’aiuto

Abbiamo ricevuto, dalla comunità “Madonna della Tenda”, la seguente nota con la quale si rinnova l’appello a sostenere la struttura, dove l’emergenza sanitaria e sociale fa sentire pesanti effetti.

Io dico sempre che “piccoli gesti regalano grandi emozioni”.
In tempi così critici per tutti noi, in cui il nostro peggior nemico è il Covid-19, altre esigenze sono diventate marginali. In una situazione cosi complessa e drammatica alcune Comunità e famiglie vivono enormi disagi. La Comunità “Madonna della Tenda” di San Giovanni Bosco di Acireale ospita circa 40 persone e tutti i giorni deve fare i conti con l’autogestione. Ovviamente, non è facile e tutto ciò richiede grandi sforzi giacché la Comunità vive esclusivamente di Provvidenza e della generosità degli amici volontari della Tenda.

In queste circostanze di emergenza sanitaria le difficoltà sono aumentate e per suor Alfonsina e suor Rosalba, che quotidianamente si spendono per la Comunità e per alcune famiglie disagiate, è diventata una grande preoccupazione. Bisogna sfamare tutti e non far mancare il necessario. Alcune volte si riesce altre un po’ meno.

Certo, nonostante i disagi di questo periodo così triste e drammatico, molti amici si sono attivati per far giungere attraverso spesa e bonifici piccoli aiuti e sostegni, dimostrando vicinanza alla Comunità. Grazie!!! Siamo profondamente grati e continuiamo ad affidarci alla vostra generosità chiedendovi, ancora una volta, di non abbandonarci. Sostenete, se possibile, i nostri ragazzi, le nostre mamme e il nostro percorso. Abbiamo un codice Iban, cui si possono versare contributi, inoltre si possono donare buoni- spesa presso alcuni supermercati della zona Acireale.
Abbiamo bisogno di tutti voi, del vostro affetto e di continuità. Restateci vicini.
                         

Laura Galvagno