Diocesi / Addio a Padre Salvatore Strano, lo scalatore del “sempre più in alto”. Oggi i funerali alle 15 in Cattedrale

All’età di 87 anni e dopo l’aggravarsi delle sue condizioni di salute si è spento ieri, lunedì 15 dicembre, presso l’Oasi “Maria SS. Assunta” di Aci S. Antonio Padre Salvatore Strano, Canonico penitenziere emerito della Basilica Cattedrale di Acireale, instancabile guida spirituale e uomo in perenne ricerca di Dio. Padre Strano per l’intera diocesi è diventato durante il suo cammino sacerdotale punto di riferimento, soprattutto per il discernimento vocazionale. Accompagnatore di molti giovani “scalatori”, amava ripetere “sempre più in alto” nella via verso la santità. “Padre Strano è stato per tanti anni mia guida spirituale; lascia dentro di me un vuoto grandissimo e la diocesi perde un uomo di grande moralità e umiltà”, ha detto don Giuseppe D’Aquino, parroco di Dagala del Re. “In lui emergevano sempre la priorità di Dio, lo stile sobrio e umile. Era sempre disponibile con tutti a qualunque orario per la cura spirituale e la confessione dei suoi figli” ha ricordato don Giuseppe che aggiunge: “Tanti sono i sacerdoti, i religiosi e i laici che egli ha amorevolmente seguito”.Padre Strano 1

Risale al marzo scorso l’intervista che egli rilasciò al nostro giornale per la rubrica “sacerdoti secolari”. Seppur con qualche difficoltà, trovammo un Padre Strano spigliato ed entusiasta di parlare con noi. Il suo studiolo, piccolo e raccolto, era circondato di scaffali pieni di libri. Domandammo a Padre Strano che importanza desse allo studio e della ricerca di Dio. Egli, con il suo indimenticabile sorriso, ci rispose:“Direi una continua ricerca e anche un profondo impegno di attuare gli studi teologici, una risposta alla vocazione e alla ricerca, che non è soltanto vocazione ministeriale ma è anche e soprattutto vocazione alla santità. La Teologia Spirituale è stata per me una materia meravigliosa. La fede ci insegna a diventare santi, ci porta alla vocazione della santità, che riceviamo tutti noi battezzati in Cristo Gesù.”

Padre Salvatore Strano nacque a Dagala del Re il 15 febbraio 1927 da un umile famiglia. Ricevette gli ordini sacerdotali il 2 luglio 1950 dal vescovo mons. Salvatore Russo, in Chiesa Cattedrale. Fatta eccezione la parentesi pastorale come vice parroco a Giarre di alcuni anni, studiò a lungo Teologia morale a Roma presso la Facoltà Pontifica Gregoriana. Al suo rientro in diocesi fu nominato Direttore spirituale del Seminario e nel 1981 rivestì l’incarico di Penitenziere della Basilica Cattedrale fino al 2008, anno in cui dovette rinunciare per i primi acciacchi di salute. Nonostante il regredire delle sue condizioni di salute, Padre Strano è stato punto di riferimento per molti sacerdoti, religiosi,  e laici anche durante la sua permanenza all’Oasi di Maria SS. Assunta di Aci S. Antonio. I funerali saranno celebrati questo pomeriggio, martedì 16 dicembre, alle ore 15 in Basilica Cattedrale di Acireale. Presiederà la celebrazione il vescovo mons. Antonino Raspanti e concelebreranno i vescovi emeriti e numerosi sacerdoti della diocesi.

Domenico Strano

 

 

Print Friendly, PDF & Email