Fratres CEM / Celebrata con un convegno la Giornata mondiale del donatore di sangue

La Fratres Territoriale Catania, Enna Messina, ha celebrato nei giorni scorsi la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, anticipando di qualche giorno la data ufficiale, fissata nel 14 giugno, scelta nel 2005 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel giorno della nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni sistema AB0 e co-scopritore del fattore Rh.

Per celebrare la Giornata si è svolta una conferenza nella Sala convegni del quarto piano del Centro Direzionale Nuovaluce della Città Metropolitana di Catania. Vi hanno partecipato dietro invito – informa una nota stampa – le associazioni che operano nel settore salute. Ed in particolare l’Associazione Italiana per la Donazione di Organi (rappresentata dalla vicepresidente regionale per la Sicilia, Silvia Feccia); la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Catania (rappresentata dalla presidente, Aurora Scalisi); l’Associazione Donatori Midollo Osseo di Catania (rappresentata dal volontario, Rosario Caruso); la Federazione Associazioni Siciliane di Talassemia Emoglobinopatie e Drepnaocitosi Messina (rappresentata dal vicepresidente, Giacomo Tandurella).

donatore Antonio Pizzuto
Antonio Marco Pizzuto, premiato per aver superato le 100 donazioni

Fratres CEM, premiati coloro che hanno superato le 100 donazioni

Ha fatto gli onori di casa il presidente della Fratres CEM Angelo Salice, alla presenza del presidente nazionale della Fratres, Vincenzo Manzo. Nel corso dell’evento sono stati premiati i donatori che hanno superato le 100 donazioni di sangue. Cioè Antonio Marco Pizzuto, del Gruppo Fratres di “Santa Maria di Ognina” Catania; Carmelo Di Giovanni, del Gruppo Fratres di Valverde (CT); Pietro Santagati e Michelangelo Santonocito, entrambi del Gruppo Fratres di Misterbianco (CT).

Nel corso dell’evento sono intervenuti anche il direttore del Centro regionale sangue Sicilia, Giacomo Scalzo, ed il direttore del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ospedale “Garibaldi” di Catania, dott. Santi Sciacca.

Anche Carmelo Di Giovanni è stato premiato per le sue oltre 100 donazioni

Fratres CEM, importante fare rete

“Per noi, l’appuntamento con la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue – ha detto il presidente della Fratres CEM, Angelo Salice – è un momento di riflessione. Ma anche il momento in cui tracciare un bilancio dell’attività svolta. A Catania, nel 2021 i nostri gruppi hanno consegnato circa 8 mila sacche di sangue, un numero che rappresenta l’adozione di tutti i talassemici dell’ospedale “Garibaldi” centro e numeri altrettanto importanti arrivano dalle province di Enna e Messina. Quindi, siamo contenti di incontrare oggi altre associazioni che condividono i nostri obiettivi. E con le quali ci proponiamo di avviare una collaborazione in quella prospettiva di fare rete, che può apportare benefici a tutte le realtà”.

“Pertanto – ha sottolineato il presidente nazionale della Fratres, Vincenzo Manzo – il mio appello  è rivolto ai dirigenti della Fratres affinché possano trovare le parole e le formule idonee ad attrarre nuovi donatori e favorire il ricambio generazionale e ben vengano le iniziative come quella di oggi che mettono insieme soggetti diversi, come le associazioni che operano nell’ambito del dono in una giornata come quella odierna che celebra il donatore, affinché si avvii una collaborazione per fare massa critica e dare il senso dell’unità della donazione per ampliare sempre più la platea a cui ci rivolgiamo”.

Print Friendly, PDF & Email