Scuola / Spunti da riproporre alla Fashion Week del Gulli e Pennisi” di Acireale

0
79
Fashion Week Gulli e Pennisi Acireale scuola
Fashion Week al "Gulli e Pennisi": una settimana all'insegna della moda

Per una settimana, sul finire dell’autunno il Gulli e Pennisi di Acireale si è trasformata in una passerella sfavillante, ospitando una Fashion Week unica nel suo genere per una scuola. L’iniziativa ha coinvolto gli studenti in una celebrazione dell’espressione personale attraverso la moda. Un evento giunto ormai alla sua terza edizione e diventato un appuntamento fisso e attesissimo all’interno dell’ambiente scolastico, capace di rafforzare il senso di comunità e celebrare la diversità in tutte le sue forme.

Le origini della Fashion Week a scuola: dal trend “social” ad oggi

Lunedì d'icone: c'è anche Van Gogh con la sua "Notte Stellata"
Lunedì d’icone: c’è anche Van Gogh con la sua “Notte Stellata”

L’idea della Fashion Week nasce dalle tendenze rivoluzionarie di Tik Tok e si è rapidamente diffusa in numerose scuole, diventando un fenomeno capace di coinvolgere gli alunni in una settimana dedicata alla sperimentazione stilistica e alla libertà espressiva. Ad Acireale, la tradizione prende vita tendenzialmente subito dopo il ritorno dalle vacanze di Carnevale, offrendo una vivace ripresa delle attività scolastiche. Quest’anno, il liceo classico ha nuovamente ospitato la sua Fashion Week con temi giornalieri che spaziavano tra i più variegati, offrendo ogni giorno agli studenti l’opportunità di esplorare differenti aspetti della moda e non solo.

Acireale / I temi della sfilata alla fashion week 2024: a scuola domina la creatività

Partendo da lunedì, l’istituto si è animato con le imitazioni di personaggi famosi, da icone della televisione a star internazionali. Martedì, invece, ha visto gli studenti unirsi in coppie, e in alcuni casi in gruppi, per portare look coordinati in maniera creativa e spesso sorprendente, dimostrando come la moda possa essere un linguaggio condiviso e una forma di collaborazione artistica. La giornata di mercoledì, poi, ha elevato ulteriormente l’asticella: il tema elegante ha trasformato la scuola in un vero e proprio ambiente di gala dove stile e raffinatezza erano le parole d’ordine.

Passando a giovedì, visto il tema “ogni anno un colore”, gli studenti dei vari anni hanno indossato rispettivamente bianco, nero, blu, beige e verde, creando un effetto visivo stupefacente e dimostrando il potere unificante dei colori. Il venerdì, dedicato al vintage anni Novanta, ha offerto un tuffo nostalgico in un decennio iconico, con look che hanno rievocato le tendenze e le atmosfere di quel periodo, in un perfetto mix di storia e moda. La settimana si è conclusa sabato con il tema “trash“, che ha incoraggiato una libertà espressiva senza freni, in un trionfo di abbinamenti audaci per un finale davvero esplosivo.

La Fashion Week come occasione inclusiva al “Gulli e Pennisi”

Look coordinati di martedì
Alcuni Look coordinati della giornata di martedì

Nonostante l’entusiasmo generale, è stato notato come alcuni studenti abbiano mostrato una partecipazione più timida rispetto ad altri. Questo aspetto, lungi dall’essere un limite, va piuttosto interpretato alla luce di una riflessione sulla diversità di espressione individuale all’interno della stessa comunità scolastica. La Fashion Week, infatti, non si limita a celebrare solo chi sceglie di aderire in modo vistoso, ma offre anche spazio a chi, pur partecipando in maniera più riservata, condivide lo spirito dell’evento e ne sostiene i valori di inclusività e rispetto delle differenze. E sebbene alcuni studenti possano preferire un ruolo da spettatori piuttosto che da protagonisti, il loro contributo alla riuscita della settimana non è meno significativo.

La Fashion Week si rivela quindi non solo un momento di leggerezza, divertimento, creatività, coesione sociale, bensì anche un’occasione educativa, che insegna il valore dell’espressione personale e della creatività. Un evento che, senza alcun dubbio, rimarrà impresso nella memoria di tutti i partecipanti. Quest’esperienza dimostra inoltre come, anche da un fenomeno nato sui social network, possano scaturire iniziative capaci di arricchire il percorso formativo e di rafforzare il legame tra gli studenti e le studentesse.

Tra liete conferme e buoni propositi per un futuro sempre più educativo e alla moda

Un'intera classe si veste di bianco per il tema "ogni anno un colore" alla Fashion Week del Gulli e Pennisi
“Ogni anno un colore”: un’intera classe si tinge di bianco

Con quest’iniziativa, il Gulli e Pennisi si conferma a detta dei suoi studenti una scuola all’avanguardia. Attenta anche nel comprendere a accogliere le tendenze giovanili, trasformandole in opportunità di crescita e di apprendimento. Guardando al futuro, i ragazzi della scuola si augurano di continuare a potere organizzare negli anni a venire un evento che sentono ormai proprio. Rendendolo sempre più inclusivo e portatore di valori quali l’unicità di ogni singolo studente.

Giulia Nicolosi 

Print Friendly, PDF & Email